Viaggio nella Gnosi

VIAGGIO NELLA GNOSI

Il libro “Viaggio nella Gnosi” si rivolge a diverse categorie di lettori: a chi ha provato ad avvicinarsi alla Gnosi ma si è bloccato a causa della difficoltà dei testi finora pubblicati;

a chi è alla ricerca di una Via spirituale ma sente un’incompletezza negli insegnamenti della Chiesa ufficiale;

a chi si è rivolto agli insegnamenti orientali non sapendo che il Cristianesimo Gnostico avesse tutti gli elementi di tipo iniziatico presenti nello Yoga, nel Buddismo e nel Taoismo.

Infine, a tutte le persone che negli ultimi anni hanno sentito parlare, spesso in modo distorto, di un Cristianesimo alternativo e vorrebbero saperne di più.

Con quest’opera Andrea Bertolini e Fabio Imbergamo propongono un viaggio, nel tempo e nello spazio, ma soprattutto dentro se stessi. Attraverso uno stile semplice, scorrevole e corredato da dati storici, esplorano le origini del Cristianesimo.

Il lettore scoprirà che la Chiesa delle origini era una scuola spirituale strutturata attorno ad un nucleo esoterico e iniziatico e come nel corso di circa tre secoli, attraverso aspre lotte interne, si sia imposta quella che poi è divenuta la Chiesa ufficiale, dalla quale furono escluse tutte le scuole cristiane considerate eretiche.

Scoprirà inoltre come si sono formati i Vangeli e come nacque il canone ufficiale della Chiesa, il ruolo di Costantino e come, dopo il concilio di Nicea, molti dei grandi maestri del Cristianesimo siano stati sempre più esclusi ed emarginati.

Vengono offerti spunti di riflessione sui rapporti fra religione e via iniziatica e su come il Cristianesimo sia rimasto privo di quella componente esoterica che è tuttora presente in tutte le grandi religioni, sia d’oriente che d’occidente.

Ma si vedrà anche che molte tracce della dimensione iniziatica sono rimaste presenti nei Vangeli canonici.

Vengono inoltre descritte in modo completo le principali dottrine gnostiche e tracciato il profilo dei grandi maestri dello gnosticismo, come Basilide e Valentino, attingendo a tutte le fonti oggi disponibili.

Una parte del libro è dedicata allo studio dei più importanti testi gnostici, come alcuni fra i Vangeli di Nag Hammadi e la Pistis Sophia.

Attraverso uno stile accattivante, anche il lettore meno esperto potrà conoscere questi documenti straordinari del Cristianesimo perduti per quasi 1.700 anni.

Le chiavi di lettura utilizzate per l’esegesi di questi scritti sono del tutto innovative e, andando oltre l’approccio semplicemente accademico, porteranno a una visione della tradizione cristiana molto più ampia e completa di quella che si conosce leggendo i soli testi canonici.

Infine, viene aperto un percorso finora inesplorato sui miti e sulla cosmologia gnostica. I miti del viaggio dell’anima, dell’etemo femminino, del Salvatore e del Demiurgo permettono infatti di comprendere gli archetipi divini dell’universo e come operino all’interno della mente umana svelandoci quindi le dinamiche psichiche più profonde.

Si potrà finalmente comprendere che cosa sia la Gnosi, quale ruolo abbia svolto nella storia della spiritualità occidentale e che essa non è un’antica eresia sepolta nei secoli, ma una tradizione viva propagatasi in forme nascoste fino ai nostri giorni.

Essa si ripresenta oggi come una possibilità ancora aperta per l’uomo occidentale di ritrovare il significato più profondo di se stesso e della propria vita.

Precedente La Luce della Conoscenza Successivo Stigmate - Film su Gnosticismo e Vangelo di Tommaso