LA NOSTRA STORIA

 

LA STORIA DELLA CHIESA GNOSTICA DELL’ORDINE DI SOPHIA

PREFAZIONE

Questa è una piccola prefazione al capitolo dedicato alla storia della Chiesa Gnostica. La storia è importante perché ci aiuta a comprendere il passato che ci ha condotto fino al presente.

Lo studio della storia ha una grande valenza culturale perché, nel nostro specifico caso, ci insegna le origini del pensiero gnostico, ci porta a conoscenza delle nostre radici, ci avvicina a un mondo e a un tempo lontano ma anche familiare, con il quale condividiamo l’eredità.

La storia della Chiesa Gnostica si divide in due intervalli o periodi temporali precisi.

Il primo periodo è detto “periodo antico” e inizia con la Manifestazione Cristica intorno all’anno zero, concludendosi nel 1945.

Il secondo periodo è detto “periodo contemporaneo” e inizia con la scoperta dei Codici Gnostici di Nag Hammadi nel 1945, continuando fino a che ci siano Scintille Pneumatiche “Risvegliate” all’interno del Kenoma.

Il periodo antico è importante per tutte le Scintille Pneumatiche perché non solo racconta l’origine della Conoscenza Gnostica, scaturita dall’intervento Cristico, ma segna anche la possibilità per tutte le Scintille Pneumatiche di fare ritorno alla Matrice Pleromica attraverso la pratica dei Misteri Cristici.

Il periodo attuale o contemporaneo è invece importante per “ricordare e non dimenticare l’amorevole volontà e dedizione” che molte Scintille Pneumatiche hanno costantemente dimostrato nella gestione coraggiosa e parsimoniosa delle comunità gnostiche.

Tutto questo immenso lavoro, di rendere facilmente (e finalmente) accessibile a tutte le Scintille Pneumatiche tutti gli insegnamenti gnostici, trasmessi fino al 2012 soltanto oralmente, è dedicato sentitamente e rispettosamente a tutte quelle Scintille Pneumatiche che hanno guidato in passato tutte le comunità gnostiche sparse nel mondo, e in particolare a coloro le cui proiezioni oggi non ci sono più e le cui Scintille Pneumatiche sono ascese al Pleroma: Cecile Morel, Emilie Dupont, Gabriele Giuliani, Milena Aloisi.

Il Corpus Gnosticum rappresenta il nostro più grande Tesoro Pneumatico. Appartiene di diritto a tutte le Scintille Pneumatiche e per questa ragione dovrà essere custodito nei nostri cuori per sempre. Il compito di una Guida Pneumatica sarà quello di custodire e al tempo stesso trasmettere questa Sacra Conoscenza a tutte le Scintille Pneumatiche. Ogni Guida Pneumatica deve ergersi a Candela Pneumatica, la cui Fiamma non deve mai spegnersi ma illuminare costantemente il Sacro Sentiero che conduce a Cristo ed accendere al tempo stesso altre candele.

Fintanto che la mia proiezione me lo permetterà, terrò accesa la mia Fiamma Pneumatica. Ma arriverà un giorno in cui altre Scintille Pneumatiche dovranno farsi carico della Fiamma Cristica.

Scintilla Ariel

PERIODO ANTICO

0-33 – Manifestazione di Cristo (Energia Cristica) – Gesù (Proiezione).

0-66 – Manifestazione di Sophia (XII Eone) – Maria Maddalena (Proiezione).

33 – Cristo affida l’Ecclesia Christi (Chiesa di Cristo) a Giacomo il Giusto.

48 – Maria Maddalena, insieme a Lazzaro, Maria Salome, Marta di Betania, Maria Jacobé e Sara, fugge in mare su una barca. Giungono prima nel territorio della Couronne, dove, dopo lungo peregrinare, trovano un pozzo di acqua potabile chiamato “Santa Terra” (oggi lì si trova la chiesetta della Sainte-Croix, con il pozzo e un’impronta di un piede di Lazzaro). Il loro viaggio prosegue fino a Saintes-Maries-de-la-Mer. Da lì, Maddalena si dirige verso Saint-Maximin-la-Sainte-Baume.

48-55 – Maria Maddalena diventa custode della Conoscenza Cristica Pneumatica, e il suo messaggio viene trascritto nel Vangelo di Maria Maddalena, che solo in parte viene recuperato tra i codici di Nag Hammadi nel 1945.

48-300 – Massima diffusione di comunità gnostiche nel sud della Francia.

66 – Giacomo il Giusto viene condannato a morte per lapidazione dal Sinedrio per ordine del Sommo Sacerdote Anania.

80-120 – Viene scritto il Vangelo di Maria Maddalena con le ultime rivelazioni di Cristo sul ritorno al Pleroma delle Scintille Pneumatiche.

66-200 – La Chiesa Gnostica si sviluppa pienamente grazie all’operato di alcune guide. I centri di maggiore fioritura della Chiesa Gnostica sono Alessandria d’Egitto e Roma.

Il termine “gnòsi” deriva dal greco antico gnòsis e significa “conoscenza”. Indica una forma particolare di conoscenza detta “pneumatica”, che non procede da contenuti di fede kenomica acquisiti per intermediazione kenomica, né a partire da principi o postulati kenomici, ma si realizza come accesso diretto alla dimensione pleromica, mediante un risveglio interiore all’interno dello spazio pneumatico, al termine di un cammino di pratica pneumatica di tipo misterico, che garantisce il raggiungimento della salvezza pneumatica attraverso l’attivazione della “Camera Nuziale Cristica”.

117-138 – Basilide è attivo ad Alessandria d’Egitto come guida. I sostenitori di Basilide, conosciuti come basilidiani, formano un movimento che dura per almeno due secoli dopo la sua morte.

120-185 – Dalla comunità basilidiana proviene l’Apocalisse di Giovanni o Libro Segreto di Giovanni, uno dei testi fondamentali della Chiesa Gnostica.

133 – Valentino apprende da alcuni discepoli degli apostoli di Cristo le rivelazioni pneumatiche fatte direttamente da Cristo. Questi insegnamenti esoterici sono riportati nel Vangelo secondo Filippo e in altri scritti gnostici provenienti dalle comunità valentiniane. Valentino diventa guida pneumatica.

133-140 – Valentino insegna ad Alessandria d’Egitto.

140 – Viene scritto il Vangelo di Tommaso, uno dei testi fondamentali della Chiesa Gnostica (probabilmente scritto molto prima del 140).

140-160 – Valentino soggiorna a Roma, dove intraprende con decisione la strada gnostica diffondendo la conoscenza gnostica. Valentino scrive il Vangelo della Verità, il Trattato Tripartito e il Vangelo secondo Filippo.

165 – Valentino trascorre gli ultimi anni della sua vita a Cipro, dove fonda molte comunità gnostiche.

165 – Valentino muore. I suoi seguaci sono chiamati valentiniani.

200-400 – Periodo di massima diffusione delle comunità gnostiche.

367 – I codici gnostici di Nag Hammadi, probabilmente appartenenti alla biblioteca del monastero cenobita, vengono nascosti dai monaci per salvarli dalla distruzione a seguito della lettera inviata dal vescovo Atanasio di Alessandria a tutte le Chiese d’Egitto. In questa lettera, Atanasio ordina di considerare canonici solo i 27 libri del Nuovo Testamento, mentre tutti gli altri sono ritenuti proibiti perché eretici. I testi sono scritti in copto antico, anche se la maggior parte di essi sono stati tradotti dal greco. I testi più importanti che in seguito entreranno nel Corpus Gnosticum, il testo fondamentale della Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia, sono: il Vangelo della Verità, il Trattato Tripartito, l’Apocrifo di Giovanni (o Libro di Giovanni), il Vangelo di Tommaso, il Vangelo secondo Filippo, l’Ipostasi degli Arconti, Sull’origine del mondo, il Vangelo degli Egiziani, la Prima apocalisse di Giacomo, la Seconda apocalisse di Giacomo, la Lettera di Giacomo, il Secondo trattato del grande Set, le Tre steli di Seth, Il pensiero di Norea, l’Interpretazione della gnosi, il Vangelo di Maria Maddalena e infine il Trattato Valentiniano. Questi codici rimangono nascosti fino al 1945.

400 – Le comunità gnostiche, perseguitate dalla Chiesa Kenomica, si sciolgono. La corrente principale e centralizzata della Chiesa Cristiana Kenomica diventa il corpo cristiano dominante e inizia a sopprimere le comunità gnostiche.

1200 – La Conoscenza Gnostica continua a riaffiorare attraverso movimenti quali i catari, i bogomili e i pauliciani. Non si rilevano però continuità tra lo Gnosticismo dei primi secoli e i catari medievali, sebbene ci siano notevoli affinità.

1201 – I Catari utilizzano come testo sacro il Libro Segreto di Giovanni, che più avanti costituirà la base del Corpus Gnosticum. I Catari si diffondono in Francia e in Italia. In Italia, definiti “eretici” dalla chiesa kenomica, vengono perseguitati, catturati e imprigionati.

1202-1210 – Lo Gnosticismo cataro si diffonde in Italia (Toscana e Umbria) e influenza la vita di molte scintille. Anche qui i catari vengono catturati e imprigionati.

1203 – Piccola parentesi: Si ha memoria di una guerra che nel 1202 contrappose Assisi a Perugia (Umbria). Tra le due città esisteva una rivalità irriducibile che si protrasse per secoli. L’odio aumentò a causa dell’alleanza di Perugia con i guelfi, mentre Assisi parteggiò per la fazione dei ghibellini. Non fu una scelta felice quella degli assisani, in quanto nel 1202 subirono una sconfitta e una cospicua perdita di uomini a Collestrada, vicino a Perugia. Tra i giovani che parteciparono al conflitto, venne catturato e rinchiuso in carcere anche Francesco. Rimase imprigionato per un anno e si pensa che in quella fase della sua vita possa essere venuto in contatto con la conoscenza gnostica per mezzo di catari imprigionati nella stessa cella. Francesco, gravemente malato, dopo un anno di prigionia ottenne la libertà dietro il pagamento di un riscatto, a cui provvide il padre. Tornato a casa, recuperò gradualmente la salute trascorrendo molto tempo nei possedimenti del padre. Da lì ebbe inizio un cammino di conversione che col tempo lo portò «a vivere nella gioia di poter custodire Gesù Cristo nell’intimità del cuore». La regola francescana, la vita di Francesco, la conversione, l’estasi cristica, tutte queste fasi presentano molte somiglianze con la logica pneumatica, la camera nuziale cristica, il rito di Betania e l’Ecclesia Christi, al punto che si è aperto un dibattito all’interno della chiesa gnostica sugli elementi che hanno influito nella conversione cristica di Francesco.

1208 – Contro i catari, definiti dalla Chiesa Cattolica Kenomica come eretici, viene indetta da papa Innocenzo III una crociata, che causa un milione di morti.

1244 – Termina la crociata contro i catari con la caduta della roccaforte catara di Montségur. Da questo momento le comunità gnostiche scompaiono da tutta Europa. Alcune comunità si rifugiano in Oriente, come i mandei in Iran e Iraq e i tommasini in India.

1295 – Si diffonde in Europa il culto di Sophia-Maria Maddalena. I suoi devoti costruiscono numerose chiese in suo onore, la più nota delle quali è la gotica di Saint-Maximin-la-Sainte-Baume, dove è conservato anche il suo teschio. “Sainte Baume” in antico provenzale significa “santa grotta”: a Plan-d’Aups-Sainte-Baume, sotto la cima più alta del massiccio montagnoso, c’è una grotta nella quale è morta Maria Maddalena, che accoglie una fonte di acqua.

1321 – Nell’agosto 1321, un Cataro istruito di nome Guillame Belibaste sarebbe stato l’ultimo Cataro immolato da mercenari pagati dalla Chiesa cattolica. Mentre bruciava, dichiarò una profezia, che a detta di tutti è: “Al cap dels sèt cento anni, verdejara lo laurèl.” (In lingua occitana.) Traduzione approssimativa: “L’alloro fiorirà di nuovo tra 700 anni e noi torneremo!” Il cespuglio di alloro era il simbolo dell’immortalità e dell’amore. Ciò significa quindi che i Catari e i loro princìpi ritorneranno.

1669 – Nasce il termine “gnosticismo”, che deriva dalla parola greca gnósis, cioè «conoscenza». Il termine “gnosticismo” viene coniato da Henry More.

1772 – Viene trovata una versione della Pistis Sophia, in lingua copta, a Londra, dal medico e bibliofilo Anthony Askew. Il manoscritto della Pistis Sophia è noto infatti anche come codice Askew o Codex Askewianus. Il titolo di Pistis Sophia gli viene dato da C.G. Woide, a cui Askew ha dato l’incarico di studiare e trascrivere l’opera. La Pistis Sophia, o anche “fede e pentimento” di Sophia, racconta dello squilibrio energetico che aveva colpito il dodicesimo Eone Sophia, e che aveva causato il suo smarrimento all’interno dell’Oscurità, fuori dal Pleroma, e la conseguente salvezza operata dall’Energia Cristica.

1775 – L’anno dopo la morte di Askew, il codice viene acquistato dal British Museum, dove è tuttora conservato. Altri due manoscritti hanno permesso lo studio del testo: il Codice Bruce e il Codice di Berlino.

1880 – Molti studiosi hanno ricercato la fonte del pensiero gnostico nel mondo ellenistico, specialmente nella città di Alessandria d’Egitto. Manuel Joël cerca di provare che l’origine del pensiero gnostico risiede in Platone. In seguito si dimostrerà che la tesi sull’origine platonica del pensiero gnostico è considerata una forzatura, anche se l’influenza greca sulla nascita e sullo sviluppo del pensiero gnostico non può essere negata.

Il pensiero alessandrino ha influenzato lo sviluppo dello gnosticismo cristiano, come dimostrato dal fatto che la maggior parte della letteratura gnostica proviene da fonti egiziane (copte).

1882 – Al quinto Congresso degli Orientalisti a Berlino, Rudolf Kessler fa notare il collegamento tra Gnosis e il Pensiero Spirituale Babilonese. Il Pensiero Gnostico è conservato da sempre all’interno delle Scintille.

1889 – Wilhelm Brandt pubblica il suo Mandäische Religion, in cui descrive la religione mandea. In tale opera, l’autore dimostra che questa religione è una forma chiara di gnosticismo, prova che lo gnosticismo o pensiero gnostico, seppure in una forma “grezza”, è esistito indipendentemente e anteriormente al cristianesimo, senza i connotati dottrinali definitivi e conclusivi, definiti successivamente da Cristo.

1896 – Viene scoperto il Papiro Berolinensis ad Achmin in Egitto, contenente alcuni frammenti del Vangelo di Maria Maddalena e l’Apocrifo di Giovanni o Libro Segreto di Giovanni.

1938 – Viene scoperto il Papiro Rylands 463, un frammento del Vangelo di Maria Maddalena in lingua greca nel quale Maddalena illustra agli apostoli gli ultimi insegnamenti di Cristo sul ritorno al Pleroma.

PERIODO CONTEMPORANEO O ATTUALE

1945 – Vengono ritrovati i 13 codici gnostici nascosti nel 367 in una giara di terracotta. Il ritrovamento avviene grazie a un gruppo di beduini del villaggio di al-Qasr, nei pressi di un monastero cenobita fondato da san Pacomio nel IV secolo, nell’isola di Nag Hammadi.

1945-1965 – I codici di Nag Hammadi vengono recuperati, tradotti, studiati e infine pubblicati.

1966 – Al convegno di Messina sullo Gnosticismo si discute delle caratteristiche della Chiesa Gnostica o Movimento Gnostico alla luce del ritrovamento dei tredici codici di Nag Hammadi nel 1945.

1967 – Nasce la prima comunità gnostica dell’Ordine di Sophia in Francia, fondata da Cecile Morel, nei pressi di Carcassonne (a quel tempo conosciuta ancora come “Il Sentiero della Luce”). La comunità è formata da un gruppo di ricerca e di studio (storici, scienziati, psicologi e linguisti) interessati ad approfondire la pratica degli insegnamenti trovati all’interno dei tredici codici di Nag Hammadi.

1968 – Si aggrega alla comunità gnostica dell’Ordine di Sophia Gabriele Giuliani, unico componente italiano, studioso di lingue e religioni antiche.

1975 – Il gruppo di ricerca e di studio evolve e si trasforma in una vera e propria comunità spirituale “gnostica – pneumatica” sotto la guida di Emilie Dupont. Viene rielaborata la Dottrina Gnostica del Corpo Gnostico (successivamente chiamato Corpus Gnosticum). La Dottrina dell’Ordine di Sophia deriva da un processo sincretistico, ovvero da una fusione logico-deduttiva di tutti i testi gnostici e correnti gnostiche presenti all’interno dei codici di Nag Hammadi.

1975-2018 – Il Corpus Gnosticum viene diffuso “solo oralmente” a tutte le Scintille delle comunità gnostiche. L’esperienza pneumatica dei Misteri Cristici, in particolare il Mistero della Camera Nuziale Cristica, attivato con la pratica degli insegnamenti cristici inclusi nel Corpus Gnosticum, “sconvolge” e “turba” positivamente la sensibilità pneumatica di molte Scintille Pneumatiche.

1980 – Le comunità gnostiche francesi si diffondono e confluiscono tutte sotto la guida di Olivia Guerin.

1982 – Le comunità gnostiche continuano a diffondersi in tutta la Francia meridionale.

1983 – Viene scoperto il Papiro di Ossirinco, un altro frammento del Vangelo di Maria Maddalena datato 120.

1985 – Le comunità gnostiche si diffondono in tutta la Francia grazie all’attività e alla guida di Pierre Martin.

1985 – Gabriele Giuliani inizia a diffondere la Dottrina Gnostica dell’Ordine di Sophia a Torino (la sua città), fondando la prima comunità gnostica dell’Ordine di Sophia in Italia.

1990 – Le comunità gnostiche francesi sono guidate da Adele Bernard.

1990 – Le comunità gnostiche, sotto la guida di Gabriele Giuliani, si moltiplicano in tutto il Piemonte, fondendosi a sud con le comunità francesi nel sud della Francia.

1991 – In Sicilia, una giovanissima Scintilla di nome Nunzio, piccolo discepolo del Giuliani, riceve il battesimo pneumatico e assume il nome pneumatico di Ariel.

1991-1993 – La scintilla Ariel concretizza le fasi Daveithei, Oriel e Armozel della Regola Pneumatica.

1990-1996 – In Italia le comunità gnostiche si diffondono anche fuori dal Piemonte (Val d’Aosta e Lombardia).

1992 – Comunità templari francesi si fondono con le comunità gnostiche dell’Ordine di Sophia, ancora conosciuto come “Sentiero della Luce”.

1992 – Gabriele Giuliani fonda una comunità gnostica dell’Ordine di Sophia anche in Sicilia, nella città di Palermo, gestita provvisoriamente da una comunità appartenente a un Ordine Templare collegato alla Francia.

1992-1994 – Gabriele Giuliani stimola la diffusione di comunità gnostiche in tutta la Sicilia orientale. Nascono altre piccole comunità gnostico-templari tra le province di Palermo e Trapani. Si diffonde in tutta Italia il “Canone Giuliani”.

1994 – Gabriele Giuliani fonda una piccola comunità a Catania, affidandola alla guida locale Ariel (nome kenomico Nunzio Pezzino), suo discepolo. Ariel, durante un incontro comunitario gnostico templare a Palermo organizzato dalla comunità templare di Palermo, prende la parola e con un monologo di circa un’ora causa la prima scissione tra scintille pneumatiche e templari. Ariel accusa pubblicamente i Templari di aver inquinato la parola Cristica e di non praticare il sentiero pneumatico. Durante l’incontro Ariel nomina diverse volte il Santo Kenomico di Assisi, Francesco, motivo per cui viene accusato di mesoterismo dai Templari e successivamente anche dalla comunità di Carcassonne.

1994 – La scintilla Ariel, successivamente all’incontro di Palermo, organizza diversi incontri a Palermo, Agrigento, Ragusa e Catania. Durante questi incontri Ariel continua a parlare di Francesco di Assisi, della sua conversione cristica e soprattutto del Mistero del Rito di Betania, o dodicesima virtù cristica in Oriel. Ariel invita agli incontri scintille appartenenti alla chiesa kenomica cattolica. Partecipano sacerdoti, fratelli (soprattutto francescani) e anche sorelle. Ariel intende portare la luce cristica nel mondo mesoterico. Questo progetto però gli costerà caro.

1994 – Le comunità fondate da Ariel in Sicilia prendono improvvisamente il sopravvento sulle comunità gnostico-templari, controllate dal movimento templare di Palermo e di Carcassonne. Durante un incontro, Ariel afferma pubblicamente di essere legato ed ispirarsi alla figura di Francesco di Assisi. Il sogno di Ariel era di ricostruire la Chiesa Gnostica in tutta Italia e un giorno tornare ad Assisi per gestire una Comunità Pneumatica proprio nella città di Francesco e di Chiara. Durante l’incontro, Ariel si consacra definitivamente alla Chiesa Gnostica, nonostante la sua repulsione per la presenza templare sempre più imponente. Ariel fa un giuramento pubblico davanti a tutte le scintille presenti, dichiarando che, sebbene ci volessero anche trent’anni di lotte, egli avrebbe ricostruito la Chiesa Gnostica in tutta Italia e creato i presupposti per la nascita di una Comunità Pneumatica ad Assisi.

1994-1996 – Periodo molto fecondo per le comunità pneumatiche italiane. Giuliani, attivo nel nord Italia, e Ariel, dal sud, si incontrano a Roma dopo aver fondato varie comunità in tutta Italia.

1996 – Inizia il periodo “TEMPLARE”. Le comunità francesi vengono gestite dal Cavaliere Templare Arthur Orleans. In Francia si completa la fusione delle comunità gnostiche con alcuni gruppi e ordini templari. La dottrina gnostica viene rielaborata con l’aggiunta di riti, gerarchie, simboli ed insegnamenti provenienti dal catarismo e dagli ordini templari. Nasce l’Ordine Gnostico Templare di Sophia.

 

1996 – Il 17 Luglio del 1996 a Torino, tutte le comunità gnostiche italiane vengono riconosciute ufficialmente dall’Ordine Gnostico Templare di Sophia di Carcassonne, inizialmente, come semplice Movimento Gnostico Templare Italiano, con il nome di Sentiero della Luce, ad opera di Giuliani Gabriele.

1996-2000 – Le comunità gnostico-templari del Sentiero della Luce (Ordine di Sophia) continuano a diffondersi   in Veneto, Piemonte, Lombardia e Sicilia. 

1996-2000 – Gabriele Giuliani viene eletto Gran Maestro Nazionale del Movimento Gnostico Templare Italiano dall’Ordine Templare Francese. L’attività di Gabriele Giuliani è molto feconda in Italia.

1996-1998 – La comunità gnostica di Catania, guidata dalla guida Ariel, cresce e si espande.
La comunità viene suddivisa in altre 12 comunità più piccole, dislocate tra le province di Catania, Ragusa, Siracusa ed Enna. Le comunità sono affidate a guide locali .

2002 – La Scintilla Ariel organizza seminari in Calabria e Puglia. Nascono altre 7 comunità tra Calabria e Puglia.
Tutte le comunità della Sicilia centro-orientale, della Calabria e della Puglia fanno capo alla comunità di Catania.

2003 – Gabriele Giuliani e Arthur Orleans, Gran Maestro dello Gnostic Templar Order di Francia, organizzano seminari ed incontri su larga scala in Francia, Belgio, Germania e Inghilterra.

2004 – Arthur Orleans viene sostituito da Oliviere Kinski, Gran Maestro Templare, con la gestione delle comunità gnostiche francesi.

2004 – George Walem diventa promotore per la diffusione della dottrina gnostica anche in Inghilterra.

2004 – La Scintilla Ariel viene nominata Gran Maestro di Sicilia dell’Ordine Gnostico Templare di Sophia.

Tutte le comunità gnostico-templari presenti in Sicilia, Calabria e Puglia confluiscono sotto la guida di Ariel.

2004 – Ariel, attiva innumerevoli collaborazioni con istituzioni locali e favorisce gemellaggi con altri gruppi spirituali appartenenti ad altri ordini e religioni, in tutto il sud Italia.
Vengono promossi ritiri spirituali, seminari e tantissimi servizi socialmente utili.

2005 – Ad un convegno nazionale a Taormina, Ariel, tiene un seminario sulla Pistis Sophia, sul Vangelo di Maria Maddalena, sui Rotoli del Mar Morto e sulle regole della comunità Essena da applicare anche alla comunità dell’Ordine di Sophia Italiano. 

2005 – Il primo scisma delle comunità pneumatiche italiane. Ad un incontro nazionale a Roma la Scintilla Ariel manifesta la volontà di applicare in tutte le comunità pneumatiche dell’Ordine di Sophia gli insegnamenti originali della Conoscenza Pneumatica trasmessi dalle comunità francesi e contestualmente la volontà di svincolarsi dal canone Giuliani, caratterizzato dall’estremizzazione della fase Armozel, in particolare il Rito di Betania.  

2005 – Molte comunità gnostiche del nord Italia scelgono la via templare a scapito delle pratiche esclusivamente gnostiche. Molte comunità gnostiche si sciolgono.

2005 – Anche in Francia la “conversione” templare determina lo scioglimento di molte comunità gnostiche.

2005 – La Scintilla, durante un incontro tenuto a Palermo da inizio alla “purificazione gnostica” o “secondo scisma delle comunità pneumatiche” promuovendo l’eliminazione dalla dottrina gnostica di tutti gli innesti dottrinali, simbolismi e rituali templari.
Questo periodo di purificazione durerà 6 anni ed è definito come periodo della “Purga Templare

2006 – Nasce ufficialmente la Chiesa Gnostica Italiana durante il Convegno Gnostico tenuto a Roma da Ariel. Nascono altre piccole comunità gnostiche anche nel Lazio ed in Campania.

2005-2006 – La Chiesa Gnostica Templare Italiana organizza diversi ritiri spirituali in Calabria e Puglia.

2006 – In Sicilia si distingue l’attivissima e giovanissima guida Milena Aloisi, promotrice di innumerevoli attività pneumatiche.

2007 – Vengono organizzati diversi ritiri spirituali nei quali nuove Scintille vengono integrate nell’Ordine.

2007 – In un convegno tenutosi nella città marinaia di Pozzallo in provincia di Ragusa a novembre, Ariel, scontrandosi apertamente e concretamente contro i Templari, rinuncia improvvisamente alla sua carica e si dimette dall’Ordine Templare di Sophia. Il suo incarico viene affidato a Milena Aloisi.

2008 – L’Ordine Gnostico Templare di Sophia in Italia viene gestito proficuamente da Milena Aloisi, grazie alle innumerevoli attività promosse: volontariato, attività assistenziali, seminari e ritiri spirituali.

2008 – In Inghilterra tutte le comunità gnostiche si sciolgono favorendo la nascita di ordini templari e massonici.

2009 – Alcune comunità gnostiche templari francesi sopravvivono grazie alla guida di Charlotte Francois.

2009 – Il 22 luglio 2009 anche Milena Aloisi si scontra contro i Templari di Palermo. I Templari chiedono ulteriori rielaborazioni della Dottrina Gnostica secondo le linee massonico-templari indicate dall’Ordine Templare di Sophia di Carcassonne. In Sicilia le comunità si dividono. Alcuni rimangono esclusivamente templari, altri esclusivamente gnostici. È un periodo di crisi generale per tutte le comunità gnostiche.

2009 – Agosto/Settembre – Ariel, senza titoli ed incarichi ufficiali riconosciuti da Carcassonne, fonda nuove comunità gnostiche in Sicilia, soprattutto a Palermo e Trapani, assimilando molte Scintille provenienti dalle comunità templari e ponendo le basi per la costruzione e la fondazione della Chiesa Gnostica Italiana. Le comunità templari si indeboliscono e molte si sciolgono.

2009 – Novembre – Milena Aloisi recupera ciò che è rimasto delle comunità gnostiche presenti nella Sicilia orientale dopo la separazione dai Templari.

2009 – 11 Dicembre – Tragedia durante un ritiro spirituale organizzato in provincia di Palermo. Milena Aloisi accusa un forte malore e perde la vita nella stessa nottata in ospedale a causa dell’acutizzazione improvvisa di una grave malattia. Viene celebrato il primo funerale gnostico in Sicilia nella città di Pozzallo. L’evento è celebrato da Gabriele Giuliani e da Ariel. Gabriele Giuliani affida provvisoriamente e non ufficialmente le comunità gnostiche siciliane alla Scintilla Ariel.

2009 – Il 13 dicembre 2009 Ariel fonde le sue comunità gnostiche con quelle gestite fino a quel momento da Milena Aloisi appartenenti all’Ordine di Sophia. La Chiesa Gnostica Italiana dichiara l’indipendenza dalla Chiesa Gnostica Francese.

2009 – 15 dicembre – Ad un incontro tenuto nella sede centrale della comunità gnostica di Catania, Ariel non riconosce legittime e gnostiche tutte le comunità templari dell’Ordine di Sophia presenti sul territorio italiano. I rapporti con le comunità templari si interrompono definitivamente. Le comunità templari chiedono ufficialmente a Carcassonne di non riconoscere le comunità gnostiche gestite da Ariel.

2010 – Kerstin Mueller è promotrice della diffusione della Dottrina Gnostica anche in Germania.

2010 – Il 22 gennaio 2010 a Catania si riunisce l’Ordine di Sophia in un’Assemblea Regionale. Ariel espone in un lunghissimo intervento le basi per la ripartenza e le linee da seguire per ricompattare tutte le comunità dislocate sul territorio siciliano e nazionale. Vengono trattati molti temi, tra cui i testi da adottare, la gestione dei corsi di iniziazione, le iniziazioni, le attività, i locali e l’amministrazione dell’Ordine a livello locale, regionale e nazionale. Durante lo stesso incontro, Ariel definisce le comunità templari dell’Ordine di Sophia non gnostiche e non facenti parte della Chiesa Gnostica Italiana dell’Ordine di Sophia. La Chiesa Gnostica Italiana autoproclama ufficialmente la propria indipendenza da Carcassonne. Ariel riceve il consenso da parte di tutte le comunità pneumatiche italiane e da Gabriele Giuliani. Viene annullato lo statuto dell’Ordine di Sophia e si rompono definitivamente i rapporti anche con Carcassonne. Tutte le comunità gnostiche italiane rompono i rapporti con tutte le altre comunità non appartenenti alla Chiesa Gnostica Italiana.

2010 – Lunedì 15 febbraio 2010 a Palermo, la sede centrale dell’Ordine Templare di Sophia viene occupata dalle comunità dell’Ordine di Sophia di Ariel, diventando sede orientale della Chiesa Gnostica Italiana. La gestione delle comunità siciliane viene affidata ad Arianna Cuore.

2010 – Aprile – Tutte le comunità italiane e francesi templari dell’Ordine di Sophia si sciolgono.

2011 – In Germania si sciolgono tutte le comunità gnostico-templari.

2011 – Nel febbraio 2011 la struttura organizzativa promossa e ideata da Ariel mostra tutta la sua stabilità e produttività.

2011 – Il 23 marzo 2011 alla consorella Arianna Cuore viene assegnata la gestione nazionale di tutte le comunità gnostiche presenti sul territorio italiano.

2011 – Il mese di luglio 2011 è caratterizzato da innumerevoli ritiri spirituali organizzati e gestiti molto bene dalla consorella Arianna.

2011 – Il 15 luglio 2011 la consorella Arianna Cuore convoca il primo Incontro o Ritiro Nazionale di tutte le Scintille Gnostiche dell’Ordine di Sophia.

2011 – Il 22 dicembre 2011 durante il convegno nazionale della Chiesa Gnostica tenutosi a Catania, la consorella Arianna Cuore affida la gestione nazionale della Chiesa Gnostica al confratello Ariel a causa di gravissimi problemi famigliari. Nello stesso incontro, Ariel ufficializza anche la fine della “PURGA TEMPLARE” grazie allo scioglimento di tutte le comunità massonico-templari dell’Ordine di Sophia in Italia e in Francia. Un “Patto Pneumatico” tra Ariel e Josephine Moritz lega nuovamente i destini della Chiesa Gnostica Italiana e quella Francese di Carcassonne. Si ristabiliscono i contatti con Carcassonne attraverso rapporti di collaborazione e non più di dipendenza.

2012 – Le comunità gnostiche francesi sopravvissute alla “Purga Templare” sono guidate da Josephine Moritz.

2012 – Il 16 gennaio 2012 Gabriele Giuliani a Carcassonne, con un discorso, stimola e favorisce la fusione tra le comunità gnostiche francesi gestite da Josephine Moritz e le comunità gnostiche italiane gestite da Ariel. Gabriele Giuliani viene nominato guida e responsabile di tutte le comunità gnostiche dell’Ordine di Sophia presenti in Europa.

2012 – Il 14 luglio 2012 Ariel viene nominato ufficialmente e pubblicamente guida ufficiale di tutte le comunità gnostiche dell’Ordine di Sophia presenti in Europa.

2012 – Il 17 luglio 2012 muore Gabriele Giuliani.

2012 – Agosto – Ariel convoca il consiglio degli anziani. Viene rivista tutta l’organizzazione interna della Chiesa Gnostica. Scompare l’intera gerarchia sacerdotale e anche le figure dei Gran Maestri, residui templari. Rimane attiva solo la figura della guida pleromica. Vengono istituiti i “tre livelli comunitari”: gli apprendisti, i praticanti e le guide. Tutte le comunità pneumatiche europee confluiscono all’interno della famiglia pleromica o pleroma. Oltre al nome pneumatico le Scintille adottano anche il cognome “Pleroma”, identificativo della famiglia di appartenenza. Ariel, durante lo stesso incontro, si consacra definitivamente alla Chiesa Pneumatica francese di Carcassone, assumendo il nome di Ariel Plerom. Pur mantenendo il ruolo di guida nazionale, cede la guida della Chiesa Gnostica alla consorella Michela Schillaci. Tutte le comunità pneumatiche italiane, francesi e tedesche confluiscono nella Chiesa Gnostica Universale.

2014 – Ariel cede ufficialmente la guida della Chiesa Gnostica alla consorella Michela Schillaci.

2013-2014 – Le comunità gnostiche francesi si sciolgono completamente.

2016 – Il 13 agosto 2016 Michela Schillaci lascia l’incarico di Guida Nazionale, che non viene più assunto da nessun’altra Scintilla Pneumatica.

2017 – Il 20 settembre 2017 risultano ufficialmente attive solo 12 comunità sparse in Italia. Non ci sono più guide regionali né provinciali.

2017 – In Europa cessano tutte le attività delle comunità gnostiche dell’Ordine di Sophia.

2017-2018 – La Chiesa Gnostica Italiana interrompe le proprie attività. Le poche comunità gnostiche rimaste si sciolgono definitivamente.

2019 – Gennaio – Ariel decide di rifondare la Chiesa Gnostica Italiana. Vengono apportati nuovi cambiamenti all’organizzazione della Chiesa Gnostica. Le comunità assumono il ruolo di rifugi e dimore per tutte le Scintille Pneumatiche disperse nel Mondo Kenomico. Viene progettato il Primo Portale Web della Chiesa Gnostica come mezzo per raggiungere altre Scintille Pneumatiche.

2019 – Marzo – Viene restaurato e rinnovato il vecchio sito della Chiesa Gnostica e trasferito all’indirizzo definitivo www.chiesagnostica.org.

2019 – 25 Giugno – Viene ultimata la piattaforma gnostica www.chiesagnostica.org.

2019 – 1 luglio – Viene creato anche un gruppo WhatsApp virtuale.

2019 – Si riprendono i contatti con tutte le Scintille delle precedenti comunità gnostiche.

2019 – Proseguono gli incontri a Trento e Verona con piccoli gruppi di Scintille in attesa di riformare le nuove comunità gnostiche.

2019 – Riprendono i contatti anche con le Scintille Pneumatiche Francesi. Si pongono le basi per la ripartenza dell’Ordine di Sophia anche in Francia.

2020 – 1 gennaio – Proseguono gli incontri individuali e i seminari a Brescia, Verona e Trento.

2020 – 1 febbraio – Centinaia di Scintille Pneumatiche rientrano a far parte della Chiesa Gnostica all’interno delle comunità di secondo livello (praticanti).

2020 – 1 aprile – Nell’impossibilità di organizzare seminari su tutto il territorio nazionale a causa dell’emergenza Coronavirus, viene realizzato il Progetto Zoe. Il Corpus Gnosticum viene trasmesso attraverso una voce parlante sul portale della Chiesa Gnostica.

2020 – Maggio – Nonostante le difficoltà create dalla pandemia Covid-19, la Chiesa Gnostica accresce le sue comunità.

2020 – Agosto – Alcune vecchie comunità gnostiche francesi confluiscono all’interno della Chiesa Gnostica.

2020 – Settembre – Si pongono le basi per la formazione e la creazione di nuove comunità gnostiche in Trentino, Veneto, Lombardia, Lazio, Campania, Sicilia, Puglia e Abruzzo.

2020 – Ottobre – Alcune comunità gnostiche francesi si fondono definitivamente con la Chiesa Gnostica Italiana inviando il “Canone Francese” degli insegnamenti pneumatici. La Chiesa Gnostica Italiana acquisisce così il Canone Francese della Dottrina dell’Ordine di Sophia.

2020 – Novembre/Dicembre – Tutti i testi (canone italiano e francese) vengono unificati e fusi insieme nella prima raccolta cartacea, il “Corpus Gnosticum”.

2021 – Gennaio – Per la prima volta nella storia della Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia, viene pubblicata la prima versione cartacea del Corpus Gnosticum, per ora ancora una raccolta “grezza” dei due canoni.

2021 – Gennaio – Sul sito della Chiesa Gnostica viene creata la Piattaforma Virtuale o Sala Pubblica Virtuale per permettere eventi ed incontri virtuali.

2021 – Gennaio – Iniziano le attività spirituali della Chiesa Gnostica attraverso le Sale Virtuali.

2021 – Dicembre – Nonostante il protrarsi della pandemia di Covid-19, continuano i seminari sia in Italia che in Francia, sia in presenza che da remoto.

2022 – Gennaio – Inizia il nuovo ciclo di seminari ufficiali della Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia. A causa del protrarsi dell’emergenza pandemica Covid-19, tutti gli eventi sono gestiti per il momento solo online sulla piattaforma web.

2022 – Gennaio – Procedono i contatti con Scintille Pneumatiche di altre nazioni, quali Germania e Inghilterra.

2022 – Febbraio – Altre comunità gnostiche francesi e tedesche vengono assorbite dalla Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia.

2022 – Febbraio – Ariel organizza settimanalmente vari seminari sul Corpus Gnosticum per le comunità gnostiche italiane, francesi, tedesche ed inglesi.

2022 – Febbraio – Vengono integrati i seminari introduttivi al Corpus Gnosticum.

2022 – Febbraio – Il portale della Chiesa Gnostica viene tradotto anche in lingua francese, tedesca e inglese.

2022 – Febbraio – La sede di incontro principale dell’Ordine di Sophia Italiano e Francese viene spostata da Carcassonne a Nizza, in Francia.

2022 – Marzo – Ha inizio il processo sincretistico e così anche la seconda revisione del Corpus Gnosticum.

2022 – Maggio – La struttura a 4 livelli dell’Ordine di Sophia viene applicata anche ai gruppi virtuali gestiti in rete.

2022 – Maggio – Vengono fondate le prime Comunità Nazionali: Eleleth e Daveithei.

2022 – Agosto – Nasce la prima Comunità Oriel Nazionale.

2022 – Agosto – Proseguono i seminari pneumatici in Italia, Francia e Germania e contestualmente la nascita di nuove comunità Eleleth.

2022 – 9 ottobre – Incontro ufficiale con la Comunità Gnostica Oriel di Lecco – Seminario sul Corpus Gnosticum (in presenza).

2022 – 16 ottobre – Fondazione della Comunità Armozel Italiana.

2022 – 23 ottobre – Incontro ufficiale con la Comunità Gnostica Armozel di Monaco di Baviera (Germania) – Seminario sull’Ecclesia Christi (in presenza).

2022 – 19 novembre – Si conclude l’ultimo Seminario Armozel per il Progetto ZOE per la Comunità Armozel Online.

2023 – 1 gennaio – Ad un incontro con i responsabili della Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia in Francia, Sophie Rousseau e Josephine Moritz, con la responsabile in Germania, Kerstin Hoffmann, e con il responsabile in Italia, Ariel, si decide di riorganizzare completamente la struttura organizzativa della Chiesa Gnostica. Si decide di far cessare definitivamente tutte le cariche gerarchiche ancora attive all’interno delle comunità (Gran Maestri, responsabili nazionali, maestri, cavalieri, ritualità, sacramenti, ecc.). Cessa pertanto la figura del responsabile, che viene sostituita con la figura del referente di zona e della guida pneumatica. Il referente di zona ha funzioni organizzative e assiste altre Scintille ad avvicinarsi per la prima volta alla conoscenza pneumatica. La guida, invece, può organizzare seminari e ritiri spirituali in piena autonomia nella propria zona o nella zona in cui già gestiva comunità gnostiche.

A seguito dell’incontro, si decide anche la riorganizzazione di tutte le regioni e province in Italia, Francia e Germania con l’assegnazione locale di nuovi referenti e guide.

Sophie Rousseau e Josephine Moritz sono nominate referenti e guide delle comunità di Carcassonne e di Rennes-le-Chateau.

Kerstin Hoffmann è nominata referente e guida della comunità di Monaco di Baviera.

Ariel è nominato referente e guida della comunità di Nizza in Francia e della comunità di Trento e Bolzano in Italia.

2023 – Gennaio – Dal 1 gennaio 2023 le guide della Chiesa Gnostica si identificano esclusivamente con il loro nome pneumatico.

2023 – 14 gennaio – Viene completato il Progetto Zoe con la pubblicazione in Armozel di cinque lezioni pratiche e dell’ultimo video dedicato all’Ecclesia Christi.

2023 – 15 gennaio – Vengono nominati rispettivamente referente della zona di Napoli la Scintilla Davide Pugliese e referente della zona di Bari la Scintilla Domenico Sciacqua.

2023 – 17 gennaio – Viene nominato referente della zona di Piacenza la Scintilla Giuseppe Bozzarelli.

2023 – 2 febbraio – Viene nominato referente della zona di Roma la Scintilla Alberto Pennacchini.

2023 – 8 marzo – Viene nominato referente della zona di Cuneo e Torino la Scintilla Uomo dei Boschi.

2023 – 1 aprile – La Scintilla Ariel fonda una comunità gnostica a Schaffhausen in Svizzera.

2023 – 1 maggio – La Scintilla Ariel fonda una comunità gnostica a Innsbruck (Austria).

2023 – 1 maggio – Viene completato definitivamente il Progetto Zoe con l’aggiunta della sezione Ecclesia. Tutte le Scintille Pneumatiche possono accedere alle comunità Eleleth, Daveithei, Oriel, Armozel ed Ecclesia direttamente dal sito web della Chiesa Gnostica.

2023 – 8 maggio – I referenti di tutti i gruppi pneumatici si attivano con l’organizzazione di momenti comunitari nei quali si discute di logica pneumatica e camera nuziale cristica.

2023 – 13 maggio – Il gruppo pneumatico di Piacenza è molto attivo grazie all’intraprendenza del suo referente, la Scintilla Giuseppe B., che riesce a coinvolgere e attivare tantissime Scintille Pneumatiche.

2023 – 24 maggio – La Scintilla Ariel organizza momenti comunitari nazionali nei quali si discute di pratica pneumatica e di estasi cristica.

2023 – 28 maggio – Nella provincia di Imperia in Liguria, la Scintilla Ariel definisce la sede per la gestione di nuove comunità pneumatiche.

2023 – 18 giugno – A Monaco di Baviera, la Scintilla Ariel riprende la gestione delle comunità gnostiche locali. Tra il 13 e il 15 luglio 2023 a Monaco di Baviera si terrà il primo incontro nazionale dopo la rifondazione della Chiesa Gnostica.

2023 – 19 giugno – Continuano in Italia, in particolare a Piacenza grazie al referente Giuseppe, e in generale a livello nazionale, l’organizzazione e la gestione dei momenti comunitari della Chiesa Gnostica (Progetto Zoe) ad opera della Scintilla Ariel. Nel frattempo, anche le vecchie comunità gnostiche procedono con l’attivazione e l’integrazione all’interno della Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia.

2023 – 7-9 luglio – La Scintilla Ariel tiene un seminario sulla Logica Pneumatica a Verona.

2023 – 13-15 luglio – La Scintilla Ariel incontra le Scintille Pneumatiche delle comunità pneumatiche tedesche di Monaco di Baviera. In attesa di trovare una nuova guida nazionale, sarà la Scintilla Ariel a guidare i seminari Eleleth, Daveithei, Oriel e Armozel a Monaco di Baviera.

2023 – 22 luglio – Si distingue l’operato della guida Giuseppe nella comunità di Piacenza, promotore di numerosi seminari settimanali incentrati sulla conoscenza pneumatica. La Scintilla Giuseppe si rende disponibile nell’organizzare l’incontro nazionale che si terrà a Rimini in ottobre.

2023 – 4-6 agosto – La Scintilla Ariel incontra le Scintille Pneumatiche delle comunità umbre ad Assisi. Durante il soggiorno, Ariel riapre l’antico dibattito sulla conversione di Francesco di Assisi e le ipotetiche influenze catare, generando una riflessione profonda che porta a modificare la programmazione dei successivi incontri e seminari. I seminari si concentreranno sulla conversione e vita pneumatica di Francesco e Chiara. Ariel si rende disponibile a fondare nuove comunità pneumatiche a Perugia e ad Assisi.

2023 – 7 agosto – La Scintilla Ariel tiene una conferenza sul Pensiero Gnostico e sui parallelismi con il francescanesimo di Francesco e Chiara a Perugia.

2023 – 23 agosto – Durante un breve soggiorno in Sicilia, Ariel tiene un seminario a Catania sull’importanza della fase Eleleth e sulla Logica Pneumatica. Al termine del seminario, tutte le scintille decidono di confluire nella Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia.

2023 – 1 settembre – Si lavora all’impaginazione della versione cartacea del Corpus Gnosticum e ai testi di accompagnamento, con pubblicazione prevista entro fine 2023.

2023 – 2 settembre – La Scintilla Ariel prepara il testo finale, o “Regola Pneumatica”, che completerà il percorso Ecclesia. Il testo sarà presentato all’incontro nazionale di Rimini (6-7 ottobre 2023) e integrato nella sezione Ecclesia della fase Armozel.

2023 – 8 settembre – Durante un momento comunitario nazionale, Ariel espone il Progetto Zoe e invita tutti a partecipare all’incontro di ottobre a Rimini. Ariel espone i progetti in corso: Corpus Gnosticum, Progetto Assisi, Regola Pneumatica. È stato un incontro molto emozionante.

2023 – 22 settembre – Durante un incontro con Scintille della provincia di Perugia, si pongono le basi per una nuova comunità pneumatica ad Assisi, gestita da Ariel come parte del Progetto Assisi.

2023 – 6-7 ottobre – A Rimini si tiene il primo incontro nazionale delle Scintille Pneumatiche del Progetto Zoe. La Scintilla Ariel espone l’intera Conoscenza Pneumatica e si discutono vari argomenti. Si pongono le basi per la fase Daveithei e la fondazione di nuove comunità pneumatiche. La Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia festeggia i 55 anni dalla sua fondazione.

2023 – 18 ottobre – La Scintilla Ariel programma i prossimi eventi nazionali della Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia. Da ottobre a dicembre verranno organizzati momenti comunitari da remoto. A dicembre si terrà l’incontro nazionale a Milano, e tra dicembre e gennaio un incontro nazionale del centro-sud Italia nei pressi di Napoli. In primavera 2024 si terrà l’incontro nazionale a Assisi. A dicembre 2023 è prevista la pubblicazione del libro “Corpus Gnosticum – Il Sacro Teso dell’Ecclesia Christi e la Regola Pneumatica”.

2023 – 3 dicembre – Viene pubblicata ufficialmente la versione cartacea del “Corpus Gnosticum – La Conoscenza Pneumatica che conduce a Cristo”.

2023 – 16 dicembre – Momento comunitario a Milano. Ariel tiene una conferenza sulla Chiesa Gnostica e introduce la Conoscenza Pneumatica.

2023 – 29 dicembre – Michele Calbucci diventa Scintilla Referente e Guida della città di Cesena. Domenico Sciacqua assume il nome pneumatico di Abner. Cristina Bono diventa Scintilla Referente e Guida della città di Torino.

2024 – 2 gennaio – Il “Corpus Gnosticum – Il Sentiero della Conoscenza Pneumatica che conduce a Cristo” diventa testo ufficiale per tutte le comunità pneumatiche.

2024 – 3 gennaio – Ariel, come promesso trent’anni fa, pone le basi per la fondazione di una comunità pneumatica ad Assisi.

2024 – 6 gennaio – La Chiesa Gnostica riparte con le lezioni sulla Regola Pneumatica, condivise quotidianamente e archiviate sul sito nazionale.

2024 – 27 gennaio – Barbara diventa scintilla referente della comunità di Padova.

2024 – 15 febbraio – Pietro Beccia (Saint Germain) diventa scintilla referente della comunità di Foggia e Campobasso.

2024 – Febbraio/Marzo – Giuseppe, referente e guida della comunità di Piacenza, sensibilizza tutte le scintille alla Conoscenza Pneumatica e promuove l’incontro nazionale previsto per l’11-13 aprile a Rimini.

2024 – Aprile/Maggio – Ariel prosegue con la pubblicazione delle lezioni sulla Regola Pneumatica. Continuano gli incontri comunitari in Germania, Francia ed Italia, sia in presenza che da remoto. Il 5 maggio si terrà un momento comunitario nazionale a Milano. Ariel sarà impegnato con seminari pratici sulla Logica Pneumatica e Cristica.

2024 – 19 maggio – Ariel incontra le Scintille a Milano per un evento dedicato alla Conoscenza Pneumatica.

2024 – Maggio/Giugno – Proseguono le lezioni online e gli incontri in presenza in Italia, Germania, Francia, Austria e Svizzera. Sono previsti incontri virtuali nei gruppi del Progetto Zoe.

2024 – 9 giugno – Francesco Landuzzi diventa referente pneumatico per la comunità di Cesena e Forlì.

2024 – Giugno/Luglio – La Scintilla Ariel si trova ad Assisi per definire le basi del progetto Assisi.

2024 – Giugno/Luglio – Vengono organizzati Momenti Comunitari congiunte a livello nazionale tra tutte le comunità dell’Ordine di Sophia e tutte le guide pneumatiche

2024 – Luglio 15 – Le sezioni del sito della Chiesa Gnostica ricevono un sostanziale aggiornamento con la revisione della pagina principale, che si presenta con un documentario ufficiale sulla Chiesa Gnostica dell’Ordine di Sophia. È stata aggiunta una sezione dedicata alla storia dell’Ordine di Sophia, arricchita da numerose immagini. Inoltre, è presente una sezione delle comunità WhatsApp con la presentazione del regolamento ufficiale dei gruppi. Infine, la sezione Corpus Gnosticum ospita tutti gli insegnamenti della Conoscenza Pneumatica sotto forma di file audio, trascrizioni, immagini e documentari video prodotti internamente.