Le Dieci Manifestazioni Pleromiche

LE DIECI MANIFESTAZIONI PLEROMICHE

IL PLEROMA
Il Pleroma è “Fatta” della Sostanza del Padre, lo Spirito Vergine Invisibile.
Il Pleroma è “Mossa” dal Pensiero della Madre, lo Spirito Santo Barbelo.
Il Pleroma è “Formata” e “Plasmata dal Figlio”, Cristo.

Il Pleroma è costituito da Quattro Grandi Regioni.
A capo di Ogni Regione Cristo ha posto un Luminare.
A capo della Prima Regione, Cristo ha posto Armozel.
Armozel è stato il Primo a manifestarsi nel Kenoma, nelle sembianze di un Arconte, apparendo in sogno a Jaldabaoth.
A capo della Seconda Regione, Cristo ha posto Oriel.
Oriel è stato il Secondo a manifestarsi nel Kenoma, nelle sembianze di un Arconte, apparendo in sogno a Jaldabaoth.
A capo della Terza Regione, Cristo ha posto Daveithei.
Daveithei è stato il Terzo a manifestarsi nel Kenoma, nelle sembianze di un Arconte, apparendo in sogno a Jaldabaoth.
A capo della Quarta Regione, Cristo ha posto Eleleth.
Eleleth è stato il Quarto a manifestarsi nel Kenoma, nelle sembianze di un Arconte, apparendo in sogno a Jaldabaoth.
Eleleth si è manifestato successivamente anche una seconda volta nel Kenoma, apparendo a Norea nel Regno di Mezzo.

Ogni Regione Pleromica è costituita da Tre Regni.
A capo di ogni Regno, Cristo ha posto un Eone, o una Sigizia di Eoni Maschio-Femmina.
In totale sono Dodici Eoni.
Cristo è il Tredicesimo Eone.

All’interno di ogni Regno, vivono le Scintille Pneumatiche.
Nella Prima Regione vivono gli Adamiti, il cui Capostipite ed Archetipo è Adamo.
Adamo è stato il Quinto a manifestarsi nel Kenoma, all’interno della Prima Umanità Pneumatica Cosciente, gli Adamiti.
Nella Seconda Regione vivono i Sethiani, il cui Capostipite ed Archetipo è Seth.
Seth è stato il Sesto a manifestarsi nel Kenoma, all’interno della Proiezione di Seth, Figlio Pneumatico di Adamo.
Nella Terza Regione vivono i Noreani, il cui Capostipite ed Archetipo è Norea.
Norea è stata la Settima a manifestarsi nel Kenoma, all’interno della Proiezione di Norea, Figlia Pneumatica di Adamo.
Nella Quarta Regione vivono e vivranno i Discendenti Pneumatici di Seth e di Norea.
Le Scintille del Dodicesimo Eone Sophia, erano destinate fin dall’inizio nella Quarta Regione Pleromica.
La Quarta Regione attende il Ritorno di tutte le Scintille Pneumatiche disperse nel Kenoma.
Sophia è stata l’Ottava a manifestarsi nel Kenoma, all’interno della Proiezione di Maria Maddalena.

Sophia nella Proiezione di Maria Maddalena è stata immediatamente imprigionata dalle componenti Iliche e Psichiche della Matrice Cosmica.
Tre sono stati gli Interventi di Purificazione operati da Cristo sull’Eone Sophia.
La Prima Volta, Cristo ha liberato da Sophia, l’Arroganza, l’Ignoranza e l’Illusione.
La Seconda Volta, Cristo ha liberato da Sophia, l’Influenza Psichica dei Sette Demoni o Arconti.
La Terza Volta, Cristo ha liberato Sophia, dal Regno di Mezzo e dalla sua Proiezione, permettendo il Ritorno nell’Ottavo Regno Superiore.

La Quarta Regione Pleromica, a causa dello Smarrimento di Sophia, ha perso parte della sua Sostanza Pneumatica.
La Sostanza Pneumatica è stata imprigionata nel Kenoma, costretta ad animare e dare vita, a tutte le Proiezioni Cosmiche, per mezzo delle Scintille Pneumatiche.
Quando l’ultima Scintilla Pneumatica farà Ritorno al Pleroma, la Quarta Regione si completerà.
Quel Giorno, rientreranno nella Quarta Regione anche Sophia, Zoe e Sabaoth, Settimo Arconte Superiore.
Quel Giorno, il Padre manifesterà la sua Vera Natura al Pleroma.
Quel Giorno, il Kenoma cesserà di esistere, per mano di Sophia, perchè è scritto:
“Ella li getterà giù nell’abisso.”
“Gli Arconti saranno perduti a causa della loro cattiveria.”
“Diverranno come vulcani e si consumeranno l’un l’altro finché non periranno per mano del primo genitore.”
“Quando questi li avrà distrutti, si rivolgerà contro se stesso e si distruggerà finché non cesserà di esistere.”
“Ed i loro cieli precipiteranno uno sull’altro e le loro schiere saranno consumate dal fuoco.”
“Anche i loro reami eterni saranno rovesciati.”
“Ed il suo cielo precipiterà e si spezzerà in due.”
“Essi precipiteranno nell’abisso, e l’abisso sarà rovesciato.”
“La luce vincerà sull’oscurità e sarà come qualcosa che mai fu prima.”
Cristo è stato il Nono a manifestarsi nel Kenoma, all’interno della Proiezione di Gesù.
Zoe è stata la Decima a manifestarsi nel Kenoma; e resterà nel Kenoma fino all’Ultimo Giorno.

Il Pleroma si alimenta con la Gioia, l’Amore e la Pace.
Nel Pleroma le Scintille manifestano la loro Vera Natura ed Essenza Pneumatica.
Nel Pleroma non esistono Proiezioni.
Nel Pleroma non esistono Matrici Interne o Esterne.
Nel Pleroma non esistono Componenti Iliche o Psichiche.
Nel Pleroma non esistono Sentinelle e Algoritmi.
Nel Pleroma non esiste Sofferenza.
Nel Pleroma non esiste Morte ma Vita Eterna.

IL KENOMA

Il Kenoma è formato, plasmato e organizzato a somiglianza del Pleroma.
Il Kenoma si alimenta con la Sofferenza, l’Ignoranza e la Morte.
Il Kenoma, come il Pleroma, è costituito da Quattro Grandi Regioni.
La Prima Regione è formata da Otto Regni Superiori o Cieli, ed è conosciuta come Piano Superiore della Matrice Cosmica Esterna.
La Seconda Regione contiene il Regno di Mezzo, ed è conosciuta come Matrice Cosmica Interna.
La Terza Regione è costituita dai Cinque Regni Inferiori, ed è conosciuta come Piano Inferiore della Matrice Cosmica Esterna.
La Quarta Regione è costituita dal Tartaro.
Il Piano Superiore della Matrice Cosmica Esterna è detta anche Regione Psichica, o della Luce, o dell’Anima, o Paradiso.
Il Piano Inferiore della Matrice Cosmica Esterna è detta anche Regione Ilica, o dell’Oscurità, o dell’Ombra, o Inferno.
Il Tartaro è detto anche Regione del Fuoco Liquido.

Jaldabaoth, figlio di Sophia, è chiamato anche “Saklas”, oppure anche “Samael”.
Egli è detto anche “Plasmatore del Kenoma”, oppure anche semplicemente “Demiurgo”.
Jaldabaoth possedeva la Sostanza Pneumatica della Madre, che conferiva a Lui l’Idea del Pleroma.
Jaldabaoth generò Satanael, il suo primogenito, affidandogli il Compito di Formare ed Organizzare la Matrice Cosmica, a simiglianza della Matrice Pleromica.
Ma Satanael, dopo avere compreso, che al di sopra del Padre Jaldabaoth, ci fosse qualcos’altro, e che lui non fosse il Vero Dio, si ribellò al Padre Jaldabaoth.
Jaldabaoth punì il figlio Satanael, cacciandolo nel Tartaro, assegnandogli il Comando sui Cinque Regni Inferiori.
Jaldabaoth generò altri Dodici Figli, chiamati “Arconti”, e conosciuti anche come “Elohim”.
Jaldabaoth assegnò agli Arconti o Elohim, il Compito di Formare e Organizzare la Matrice Cosmica, a somiglianza della Matrice Pleromica.
Sette Arconti furono assegnati da Jaldabaoth ai Sette Regni Superiori.
Cinque Arconti furono assegnati da Jaldabaoth ai Cinque Regni Inferiori.

Jaldabaoth inizialmente abitò nell’Ottavo Cielo, prima dell’Invasione Pleromica all’interno del Kenoma, ad opera di Sophia, e successivamente della figlia Zoe.
Il Quinto Arconte, Sabaoth, si ribellò al Padre Jaldabaoth, riconoscendo in Sophia e Zoe, l’Unico Vero Bene e Giustizia.
Jaldabaoth infuriato, tentò di punire il figlio Sabaoth, cacciando anch’esso nel Tartaro, come in precedenza fatto con il figlio Satanael.
Ma l’intervento di Zoe, in aiuto a Sabaoth, determinò la Sconfitta di Jaldabaoth, e la sua cacciata definitiva nel Tartaro.
L’Ottavo Regno o Cielo, al confine tra Kenoma e Pleroma, fu occupato da Sophia.
Zoe, occupò anche il Settimo Regno, cacciando l’Arconte Sabbede.
Il Settimo Regno o Cielo, fu assegnato da Sophia a Sabaoth, dopo il suo Pentimento.
Originariamente, a seguito del consolidamento del Kenoma da parte di tutti gli Arconti, Sabaoth era stato assegnato al Quinto Regno Superiore dal Padre Jaldabaoth.
Sabaoth, vive nel Settimo Regno, insieme a Zoe, Spirito di Vita, Figlia di Sophia.
A seguito della cacciata dal Settimo Regno, Sabbede, occupò il Quinto Regno Superiore, lasciato vuoto da Sabaoth.
Le Forze Pleromiche, rappresentate da Sophia, Zoe e anche da Sabaoth, occuparono i due Regni al Confine del Kenoma, l’Ottavo ed il Settimo Regno.
Il Sesto Regno Superiore o Cielo fu assegnato da Jaldabaoth ad Adonin, Sesto Arconte Superiore.
Adonin è l’Arconte più Potente del Kenoma.
Adonin difende i confini del Kenoma, compresi tra il Sesto ed il Settimo Regno Superiore o Cielo.
Adonin serve il Padre Jaldabaoth, dopo la cacciata di quest’ultimo nel Tartaro.
Adonin comanda tutti gli altri Arconti del Kenoma.
Adonin è conosciuto anche con il nome di Adonai, Yahweh e Jehovah.
Il Quinto Regno Superiore o Cielo fu occupato da Sabbede, Quinto Arconte Superiore.
Il Quarto Regno Superiore o Cielo fu assegnato da Jaldabaoth a Jao, Quarto Arconte Superiore.
Jaldabaoth conferì a Jao, a Sabbede e ad Adonai, Grandi Poteri Cosmici e Psichici.
Il Terzo Regno Superiore o Cielo fu assegnato da Jaldabaoth ad Astafaios, Terzo Arconte Superiore.
Il Secondo Regno Superiore o Cielo fu assegnato da Jaldabaoth ad Eloaiu, Secondo Arconte Superiore.
Il Primo Regno Superiore o Cielo fu assegnato da Jaldabaoth ad Athoth, Primo Arconte Superiore.
I Primi Otto Regni Superiori costituiscono anche il Piano Superiore della Matrice Cosmica Esterna.
Il Piano Superiore della Matrice Cosmica Esterna è detta anche Regione Psichica, o della Luce, o dell’Anima, o Paradiso.
Le Scintille Psichiche alla fine di ogni Ciclo Cosmico vengono trasferite dalla Regione di Mezzo alla Regione Psichica.

Al di sotto del Primo Regno si estende la Regione o Regno di Mezzo o Matrice Cosmica Interna.
La Matrice Cosmica Interna accoglie le Proiezioni di tutte le Scintille, costrette ad Infiniti Cicli Cosmici.

Al di sotto della Matrice Cosmica Interna si estendono altri Cinque Regni, detti Inferiori.
Il Quinto Regno Inferiore, detto dell’Etere, è occupato dal Quinto Arconte Inferiore.
Il Quarto Regno Inferiore, detto del Fuoco, è occupato dal Quarto Arconte Inferiore.
Il Terzo Regno Inferiore, detto dell’Aria, è occupato dal Terzo Arconte Inferiore.
Il Secondo Regno Inferiore, detto dell’Acqua, è occupato dal Secondo Arconte Inferiore.
Il Primo Regno Inferiore, detto della Terra, è occupato dal Primo Arconte Inferiore.
I Cinque Regni Inferiori costituiscono il Piano Inferiore della Matrice Cosmica Esterna.
Non si conoscono i Nomi degli Arconti Inferiori.
Il Piano Inferiore della Matrice Cosmica Esterna è detta anche Regione Ilica, o dell’Oscurità, o dell’Ombra.
Le Scintille Iliche alla fine di ogni Ciclo Cosmico vengono trasferite dalla Regione di Mezzo alla Regione dell’Ombra o dell’Oscurità.

Al di sotto della Regione Ilica, c’è la Regione del Tartaro, detto anche Regione del Fuoco, o Regione Infernale.
Il Tartaro è abitata da Satanael, da Jaldabaoth, e da tutti i Demoni.
Dal Tartaro, Jaldabaoth, controlla e comanda i Sei Arconti dei Regni Superiori e tutte le Componenti Psichiche, e per questo si definisce Dio della Luce.
Dal Tartaro, Satanael, controlla e comanda i Cinque Arconti dei Regni Inferiori e tutte le Componenti Iliche, e per questo si definisce Dio dell’Oscurità o degli Inferi.
Satanael continua da sempre a ribellarsi a Jaldabaoth, consapevole che Lui non sia il Vero Dio.
Satanael è il Dio delle Componenti Iliche e dei Cinque Regni Inferiori.
Satanael comanda l’Etere, il Fuoco, l’Aria, l’Acqua e la Terra.
Satanael è aiutato da Sette Demoni, che si manifestano all’interno del Regno di Mezzo.
Satanael si è manifestato nella Proiezione del Serpente, la Prima Volta, per liberare la maggior parte delle Scintille Pneumatiche dal Controllo delle Componenti Psichiche delle loro Proiezioni.
Satanael si è manifestato nella Proiezione del Serpente, la Seconda Volta, per imprigionare le Scintille Pneumatiche nelle Componenti Iliche delle loro Proiezioni.
Satanael e Jaldabaoth si contendono le Scintille, “durante” ed “alla fine” di ogni “Ciclo Cosmico”.

CRISTO – LA NONA MANIFESTAZIONE PLEROMICA ALL’INTERNO DEL KENOMA

Le Prime Quattro Manifestazioni Pleromiche nel Kenoma, per mezzo dei Luminari, portò alla Liberazione della Sostanza Pneumatica intrappolata dentro Jaldabaoth.
La Quinta Manifestazione Pleromica nel Kenoma, per mezzo di Adamo, portò al Consolidamento della Scintilla Pneumatica all’interno del Regno di Mezzo.
La Sesta e Settima Manifestazione Pleromica nel Kenoma, per mezzo di Seth e Norea, portò alla Discendenza Pneumatica delle Scintille Pneumatiche.
L’Ottava Manifestazione Pleromica nel Kenoma, per mezzo di Sophia e di Zoe, portò al Pentimento di Sabaoth, all’occupazione dell’Ottavo e Settimo Regno del Kenoma ed all’Esilio di Jaldabaoth nel Tartaro.
Sophia, dopo aver occupato l’Ottavo Regno, si spinse fino al Regno di Mezzo o Matrice Cosmica Interna, per manifestarsi nella Matrice per mezzo della Proiezione di Maddalena.
Con la Nona Manifestazione Pleromica nel Kenoma, è il Padre, lo Spirito Vergine Invisibile, e la Madre, lo Spirito Santo Barbelo, ad inviare il Figlio Cristo nel Kenoma.

Cristo fu inviato dal Padre nel Kenoma, per soccorrere Sophia, nell’opera di salvataggio e di recupero, delle Scintille Pneumatiche, rimaste intrappolate nel Kenoma.
Cristo invase il Kenoma e si spinse fino al Regno di Mezzo, manifestandosi attraverso la Proiezione di Gesù.

Cristo portò nel Regno di Mezzo la Conoscenza (Gnosi) dei Tre Grandi Misteri.
Il Mistero della Verità sulla Natura Pneumatica delle Scintille e delle loro Origini.
Il Mistero della Via che conduce al Ritorno al Regno del Padre o Pleroma.
Il Mistero della Vita Pleromica o Eterna.

La Conoscenza è rappresentata dai Cinque Doni o Cinque Alberi o Tesori dello Spazio Pneumatico.
I Cinque Alberi sono rappresentati dai Quattro Tesori Pneumatici e dalla Camera Nuziale.
Il Primo ed il Secondo Tesoro Pneumatico, costituiscono il Mistero della Verità, e sono chiamati anche Tesori della Conoscenza e della Trascendenza.
Il Terzo ed il Quarto Tesoro Pneumatico, costituiscono il Mistero della Via, e sono chiamati anche Tesori della Fortificazione e della Purificazione.
Il Quinto Tesoro Pneumatico, costituisce il Mistero della Vita Eterna, ed è rappresentato dalla “Camera Nuziale”.
La Camera Nuziale rappresenta il più Grande dei Doni che Cristo ha fatto alle Scintille disperse.
I Tre Misteri o Cinque Tesori Pneumatici sono contenuti all’interno dello Spazio Pneumatico di ogni Scintilla.
La Camera Nuziale permette la “Fusione Energetica” tra la Sostanza Pneumatica e la Sostanza Cristica.
La Camera Nuziale è lo Sposalizio tra la Scintilla ed il suo Sposo, Cristo.
Con la Fusione Cristica, la Scintilla acquisisce l’Unità e l’Assoluta Consapevolezza di Se Stessa e della sua Natura Pleromica.
Ognuno dei Tesori Pneumatici contiene Tre Perle per un Totale di Dodici Perle.
Le Dodici Perle permetteranno alla Scintilla Pneumatica, alla fine del suo Ciclo Cosmico, di iniziare il suo Viaggio verso l’Ottavo Regno Superiore.
Le Scintille Psichiche, alla fine di ogni Ciclo Cosmico, si sveglieranno nelle Dimore Mesoteriche, in attesa di essere nuovamente riconnesse ad una Nuova Proiezione.
Le Scintille Iliche, alla fine di ogni Ciclo Cosmico, si sveglieranno nelle Regioni Oscure o Zone d’Ombra, in attesa di essere nuovamente riconnesse ad una Nuova Proiezione.

La Scintilla Pneumatica, nel corso del suo Ciclo Cosmico, dovrà cercare dentro di Sè, ciascuna Perla; dovrà “Assimilarla” e “Piantarla” nel Proprio Spazio Pneumatico.

Il Primo Tesoro contiene le Perle della Conoscenza; fanno parte del Mistero della Verità.
La Prima Perla permette l’Assimilazione della Dottrina.
La Dottrina viene Assimilata, Compresa e Custodita per Sempre.
La Seconda Perla permette l’Assimilazione della Retta Meditazione o Retta Pratica della Dottrina Assimilata.
Per mezzo della Retta Meditazione Attiva e Passiva, la Scintilla, elabora, ogni Istante Cosmico ed ogni Algoritmo, in Funzione della Dottrina.
All’interno dello Spazio Pneumatico, con la Meditazione Passiva, per mezzo della Scintilla.
All’interno della Matrice Cosmica Interna o Regno di Mezzo, con la Meditazione Attiva, per mezzo della Proiezione.
La Terza Perla permette l’Assimilazione della Retta Fede o Retta Fiducia nella Dottrina.
L’Assimilazione Costante della Dottrina e la sua costante Meditazione, accresce costantemente anche la Fiducia nella Dottrina ed in Cristo.

Il Secondo Tesoro contiene le Perle della Trascendenza; fanno parte del Mistero della Verità.
La Quarta Perla permette l’Assimilazione della Retta Visione.
La Scintilla vede il Regno di Mezzo o Matrice Cosmica Interna e la Sua Proiezione.
La Scintilla vede le Componenti Iliche nel Piano Inferiore e le Componenti Psichiche nel Piano Superiore della Matrice Cosmica Esterna.
La Quinta Perla permette l’Assimilazione della Retta Percezione Ilica e Psichica.
La Scintilla percepisce l’Attività delle sue Componenti Iliche e Psichiche controllate dai rispettivi Arconti.
La Sesta Perla permette l’Assimilazione della Retta Comprensione.
La Scintilla comprende ogni Attività Ilica e Psichica, sia nella Matrice Cosmica Interna o Regno di Mezzo che nel Piano Superiore ed Inferiore della Matrice Cosmica Esterna.

Il Terzo Tesoro contiene le Perle della Fortificazione; fanno parte del Mistero della Retta Via.
La Settima Perla permette l’Assimilazione della Retta Difesa o Protezione Pneumatica.
La Scintilla attinge Energia Pneumatica dallo Spazio Pneumatico, nel quale si trova la Sostanza Pneumatica, immersa nel Grande Lago Pneumatico.
La Scintilla si distacca da tutto ciò che è Ilico e Psichico attorno a Sè.
L’Ottava Perla permette l’Assimilazione della Retta Quiete o Retto Settenario della Quiete.
La Scintilla, Cosciente e Consapevole della Propria Natura Pneumatica, neutralizza tutte le Attività Iliche e Psichiche, distaccandosi da esse.
La Nona Perla permette l’Assimilazione della Retta Fortificazione.
La Scintilla, dopo aver attinto Energia Pneumatica e neutralizzato le Attività Psichiche, crea attorno a Sè, il Cosmo Pneumatico o Fuoco Pneumatico.
Il Cosmo Pneumatico viene prodotto dall’Amplificazione dell’Energia Pneumatica presente nella Scintilla.
Il Cosmo Pneumatico conferisce alla Scintilla Forza, Potenza e Coraggio.

Il Quarto Tesoro contiene le Perle della Purificazione; fanno parte del Mistero della Retta Via.
La Decima Perla permette l’Assimilazione del Retto Amore e della Retta Compassione.
La Scintilla ama e rispetta ogni Scintilla dispersa nel Kenoma, a prescindere dal Suo Stato Ilico, Psichico e Pneumatico.
La Scintilla comprende la Sofferenza di ogni Scintilla e compartecipa alla Sofferenza di tutte le Scintille.
L’Undicesima Perla permette l’assimilazione della Retta Vita Pneumatica.
Ogni Istante Cosmico trasformato in un Istante Pneumatico, “rende” Pneumatico anche l’Algoritmo Cosmico.
La Vita Pneumatica comprende l’insieme di tutti gli Algoritmi Pneumatici rilasciati nella Matrice Cosmica.
La Dodicesima Perla permette la Retta Purificazione.
Con la Retta Purificazione la Scintilla si distacca concretamente e definitivamente dall’influenza delle sue Componenti Iliche e Psichiche.
Con la Dodicesima Perla la Scintilla si prepara per entrare nella sua Camera Nuziale.

Il Quinto Tesoro è la Camera Nuziale.
La Camera Nuziale è l’Ottava Camera, nella quale la Scintilla deve riuscire ad entrare, attraverso l’Ottava Porta o Ottavo Sigillo.
La Camera Nuziale è il Mistero della Vita Eterna; il più Grande Dono del Padre, lo Spirito Vergine Invisibile.
La Camera Nuziale è l’Estasi Mistica con cui la Scintilla fonde la sua Energia Pneumatica con l’Energia Cristica.
La Camera Nuziale è la Meditazione delle Meditazioni; è la Contemplazione dell’Eterno e dell’Ineffabile.
La Camera Nuziale è il Consolidamento ed il Consacramento della Natura Pneumatica della Scintilla.
La Camera Nuziale è il Tempio dello Spirito, nel quale è possibile parlare e confidarsi con Cristo.
La Camera Nuziale è la Preghiera del Padre, che Cristo ha insegnato alle sue Scintille.
La Camera Nuziale è la Meta Finale, che la Scintilla Pneumatica deve raggiungere alla fine del suo Ciclo Cosmico.
Alla fine del Ciclo Cosmico, quando la Scintilla entrerà per l’ultima volta nella Camera Nuziale, si aprirà anche il Nono Sigillo o Nona Porta.
La Scintilla varcherà la Nona Porta, ed inizierà il suo Viaggio attraverso i Regni Superiori del Kenoma.
Quando la Scintilla arriverà al Settimo Regno Superiore, verrà accolta da Sabaoth, che la accompagnerà nell’Ottavo Regno Superiore, il Regno di Confine con il Pleroma.
Nell’Ottavo Regno ci sarà la Madre Sophia ad accogliere tutte le Scintille Pneumatiche.

Queste sono le Dieci Manifestazioni Pleromiche con cui il Pleroma ha attaccato il Kenoma, per Salvare e Liberare le Proprie Scintille Pneumatiche.
Il Kenoma ha perso due Regni di Confine, l’Ottavo ed il Settimo Regno Superiore, ad opera di Sophia e Zoe.
Jaldabaoth è stato cacciato nel Tartaro, ad opera di Zoe.
Sabaoth è passato dalla parte di Sophia, riconoscendo in essa il Vero Bene e nel Padre, lo Spirito Vergine Invisibile, il VERO PADRE.
La Sostanza Pneumatica è stata “Liberata” da Jaldabaoth, per mezzo dell’Intervento dei Quattro Luminari.
La Sostanza Pneumatica è stata “Attivata” da Seth e Norea, all’inizio dei Tempi.
La Sostanza Pneumatica è stata “Formata” da Cristo e da Sophia, per mezzo di Gesù e di Maddalena.
I Quattro Tesori Pneumatici contenenti le Dodici Perle, permettono alle Scintille Pneumatiche di “Risvegliarsi” e di “Accedere” alla “Camera Nuziale”.
Zoe è rimasta a vegliare su tutte le Scintille Pneumatiche, favorendone il “Risveglio”.
Sabaoth “Conduce” le Scintille Pneumatiche “Risvegliate” all’Ottavo Regno Superiore, presso la Madre Sophia.

Quando l’Ultima Scintilla Pneumatica varcherà la Nona Porta, e risalendo verso il Pleroma, completerà la Quarta Regione Pleromica, il Kenoma cesserà di Esistere per Sempre.
Insieme al Kenoma, cesseranno di esistere tutti i Regni Superiori, il Regno di Mezzo con le sue Proiezioni, tutti i Regni Inferiori, ed infine anche il Tartaro.
Insieme al Kenoma, cesseranno di esistere la Matrice Cosmica Interna ed Esterna.
Insieme al Kenoma, cesseranno di esistere Jaldabaoth, tutti gli Arconti, eccetto Sabaoth, e tutti gli Angeli e Arcangeli.
Insieme al Kenoma, cesseranno di esistere Satanael e tutti i Demoni.
Insieme al Kenoma, cesseranno di esistere le Scintille Pneumatiche rimaste legate alle Componenti Iliche.
Insieme al Kenoma, cesseranno di esistere le Scintille Pneumatiche rimaste legate alle Componenti Psichiche.

Il Pleroma ritroverà la sua Armonia Iniziale.
Il Padre, lo Spirito Vergine Invisibile, manifesterà la sua Natura nel Pleroma, il Regno del Padre.
Cristo siederà alla Destra del Padre.

Precedente Il Mistero del Sacro Libro dei Nomi Successivo Lo Scontro Dualistico del Regno di Mezzo

Lascia un commento