La nostra storia

L’Ordine di Sophia e’ stato un sott’ordine, una sorta di costola staccata, del Gnostic Templar Order of France.

L’Ordine di Sophia nasceva in Italia, precisamente il 17 luglio 1996 a Torino, come semplice Movimento Gnostico con il nome di Sentiero della Luce, ad opera della Guida Spirituale e confratello Giuliani Gabriele.

Iniziazione

Sull’esempio positivo dell’esperienza gnostica francese dell’Ordine di Sophia, Gabriele Giuliani diffondeva anche in Italia le basi del pensiero gnostico, istruendo le prime guide italiane, che in seguito davano vita alle prime comunità gnostiche italiane.

Alla prima cerimonia di iniziazione partecipavano 17 adepti, che successivamente diventavano anche i primi confratelli gnostici del Movimento Gnostici Italiano.

Dal 1996 al 2000 il Sentiero della Luce (Ordine di Sophia) si diffondeva gradualmente in tutta Italia; si costituivano inizialmente ben 17 comunita’ gnostiche dislocate nelle regioni del Veneto, Piemonte, Lombardia e Sicilia. 

Iniziazione

Gabriele Giuliani, nello stesso tempo, veniva eletto Gran Maestro Nazionale del Movimento Gnostico. L’attivita’ del Giuliani  in quegli anni era molto feconda, poiche’ gli adepti alla fine del 2000 erano circa 985 in tutta Italia.

Nel 2002 altre comunita’ gnostiche facevano  la loro comparsa soprattutto in Sicilia, in Sardegna e in Calabria ad opera dello stesso confratello Giuliani aiutato dalle sue giovani Guide.

Nel 2003 Giuliani aiutato da Arthur Orleans, Gran Maestro del Gnostic Templar Order di Francia, nell’arco di pochi mesi portava il numero di comunita’ nel territorio italiano a circa 90 con oltre 1000 adepti.

Alla fine del 2003 venivano eletti e nominati le guide distrettuali, provinciali e regionali.

L’Ordine di Sophia Italiano dopo quasi dieci anni dalla sua fondazione, assumeva una forma ed una organizzazione molto delineata ed efficace su tutto il territorio nazionale. 

Dal dicembre 2003 il Giuliani veniva spostato in Francia dall’Ordine Gnostico Templare Francese.

Nel Gennaio 2004 in seguito alle nomine di nuovi responsabili nazionali, regionali e provinciali, il Movimento acquisiva  una struttura sempre più definita e molto organizzata su scala Nazionale tale da far pensare ad una ulteriore evoluzione dell’intero Movimento.

Il 2004 pero’ ben presto si presentava purtroppo come un anno difficile per il Movimento Gnostico nascente. La costante assenza del suo fondatore e la disarmonia e la disunione tra tutte le comunita’ gnostiche dislocate sul territorio Nazionale causarono lo sciogliemento di molte comunita’ gnostiche; tutto il Movimento  nell’autunno dello stesso anno rischio’ quasi lo scioglimento.

Alla fine del 2004 si contavano infatti solo poche comunita’ gnostiche ancora sopravissute, una decina in Sicilia, un paio in Sardegna e un paio in Calabria, altri in Piemonte e quest’ultimi anche prossimi allo scioglimento.

L’unica comunita’ che mostrava non subire alcuna influenza negativa dal periodo di crisi globale che aveva investito il Movimento Gnostico in Italia era quella Siciliana con sede a Catania.

La comunità Gnostica catanese era passata da pochi adepti iniziali ad oltre 300 confratelli nel giro di pochi mesi grazie alle innumerevoli attività svolte dalla sua guida spirituale locale.

Questa veniva a quel tempo gestita e amministrata con molta autorità’ e amore dalla guida spirituale locale e nostro confratello Nunzio Pezzino; Iniziato Gnostico nel 1998 dallo stesso Giuliani, e definito suo ”Pupillo” e successore. 

Il confratello Nunzio presentava gia’ da sempre una vocazione innata per la Gnosi e per la gestione di comunità spirituali.

Il confratello Nunzio, nominato nel 2004 Guida Provinciale del Movimento Gnostico, nel giro di pochi mesi, prendendo in mano le redini della comunita’ catanese, dava vita ad altre tre comunita’  tutte in provincia di Catania.

Nell’estate del 2004 altri sei gruppi sorgevano tra le province di Ragusa e di Siracusa. Un gruppo nasceva anche  in provincia di Enna, ed in seguito un altro grande gruppo prendeva piede anche a Palermo.

Tutte le comunità siciliane nel giro di poco più di un anno confluivano sotto la gestione paziente e organizzata del confratello Nunzio, che conferiva al Movimento Siciliano una organizzazione curata nei minimi dettagli, scupoloso e attivissimo a curare ogni aspetto e ogni fabbisogno di ogni singolo elemento e di ogni singola comunita’.

Alla fine del 2004 solo la Sicilia contava e vantava 23 comunita’ gnostiche dislocate in tutta la regione con quasi 300 confratelli Gnostici.

Il Movimento Gnostico Siciliano il 13 Dicembre 2004 approvava ufficialmente uno statuto autonomo diverso rispetto allo statuto nazionale del Movimento Gnostico in seguito ad una scissione interna operata dallo stesso Pezzino, che nello stesso convegno veniva nominato Guida Spirituale Regionale del Movimento Gnostico Siciliano, dichiarando l’indipendeza dal Movimento Nazionale ormai in frantumi.

Nello stesso giorno venivano iniziati 245 nuovi confratelli provenienti non solo dalla Sicilia ma anche da altre regioni.

Il 14 Dicembre 2004 il Movimento Gnostico cambiava nome in Ordine di Sophia dopo la fusione con comunita’ gnostiche francesi operata sempre dallo stesso Pezzino insieme all’amico fraterno Thomas Blanc.

Il 15 Dicembre 2004 confratello Pezzino veniva nominato Gran Maestro Regionale alla presenza del Gran Maestro Nazionale Giuliani, il Gran Maestro Templare Oliviere Kinski ed il Gran Maestro Inglese George Walem.

Sempre in quel giorno venivano nominati nove Gran Maestri Provinciali e 33 Guide Distrettuali.

Nel 2005 il confratello Pezzino, in seguito ad alcuni ritiri spirituali organizzati in Calabria, Puglia e Basilicata, poneva le basi per la rinascita di altre 13 comunita’ dell Ordine di Sophia in quelle regioni.

Nel 2005 sotto la spinta siciliana, riprendevano vigore le comunita’ gnostiche dell’Italia del centro e del nord.

Nell’autunno del 2005 veniva pubblicata la prima Bibbia Gnostica dell Ordine di Sophia.

Ad un convegno nazionale tenutosi a Taormina, il Gran Maestro Regionale teneva un Seminario sulla Pistis Sophia e sulle Regole della Comunita’ Essena da applicare alla comunita’ dell’Ordine. In quell’occasione lo statuto dell’Ordine di Sophia veniva ulteriormente modificato staccandosi definitivamente dall’Ordine di Sophia precedente creato dando vita ad una ulteriore scissione all’interno dell’ Ordine.

L’Ordine Nazionale nello stesso tempo svaniva definitivamente lasciando il posto al nuovo impulso spirituale proveniente dal SUD dell’Italia.

Il Pezzino nella stessa occasione veniva nominato Gran Maestro del Sud. Mentre il Giuliani veniva nominato Gran Maestro dell Italia del nord e del centro ormai pero’ in declino.

Nasceva ufficialmente la Chiesa Gnostica Universale d’Italia.

Infatti ben presto molte comunita’ del nord e del centro si scioglievano per problemi interni.

La rigidita’ e la severita’ estrema nell’applicazione delle regole contraddistinguevano l’Ordine di Sophia Siciliano amministrato caparbiamente dal Pezzino. Il Gran Maestro Pezzino si contraddistingueva dagli altri Maestri per la sua calma e serenita’ fuori dal comune nel gestire problemi che apparentemente sembravano portare alla fine di molte comunita’. Con molta parsimonia, tolleranza, umilta’ e soprattutto diplomazia il Pezzino riusciva invece a infondere molta solidita’ ed armonia a tutti i gruppi.

Nello stesso periodo (2005) veniva definito l’ordine di evoluzione all’interno dell’Ordine.

Nuove iniziazioni portavano gli adepti a quasi 1000 in tutta Italia, 443 solo in Sicilia.

Nel dicembre del 2005, dopo la rinuncia del Giuliani, Pezzino veniva nominato Gran Maestro Nazionale dell’Ordine di Sophia. 

In Sicilia assunse la carica di Gran Maestra Regionale, la gnostica Milena Aloisi.

Nel 2006 l’Ordine subi’ un leggero declino, in concomitanza con l’assenza del Gran Maestro Pezzino, impegnato in Sicilia su vasta scala con la gestione di un Comitato dei lavoratori del Servizio 118 a livello regionale per l’ottenimento dell’occupazione e del rispetto dei diritti a tutti i lavoratori impegnati con l’attivita’ di soccorso.

Tra la fine del 2005 e l’inizio del 2006 molte comunita’ si scioglievano anche in Sicilia.

L’Ordine attraversava nuovamente una crisi che portava quasi alla scomparsa dello stesso Ordine a livello Nazionale.

La neo Gran Maestra  Milena Aloisi riusciva pero’ con coraggio e dedizione  a garantire la sopravvivenza delle comunita’ siciliane.

Intanto si scioglievano gradualmente tutte le comunita’ su territorio Nazionale eccetto quelle del sud Italia.

L’assenza del Giuiani impegnato in Francia prima e negli Stati Uniti dopo con la traduzione di antichi testi sacri; l’assenza anche del Pezzino portava nel giro di pochi mesi alla fine dell’Ordine in molte regioni e province d’Italia.

Nell’autunno del 2006 si contavano ufficialmente  solo 25 comunita’, 23 delle quali solo in Sicilia, gestite dall’attivissima Milena Aloisi.

Nel dicembre 2006 ad un convegno Internazionale dell’Ordine di Sophia, il Gran Maestro Pezzino fondeva l’Ordine di Sophia Siciliano con l’Ordine Gnostico Francese.

La Sicilia veniva suddivisa in due circoscrizioni  da un punto di vista amministrativo.

A Palermo la sede Templare dell Ordine, e a Pozzallo (RG) la sede Gnostica. 

Il Pezzino veniva nominato Gran Cavaliere dell Ordine Gnostico, mentre la Aloisi Gran Maestra dell Ordine Gnostico.

L’Ordine Templare staccandosi dottrinalmente dall’Ordine Gnostico possedeva statuto proprio.

All’Ordine Templare andavano 15 comunita’ ex gnostiche, mentre le restanti 8 rimanevano all’Ordine di Sophia.

Alla fine del 2006 Pezzino rientrava a pieno titolo insieme alla Gran Maestra Milena Aloisi nella gestione delle comunita’ gnostiche siciliane.

Un nuovo statuto veniva ufficializzato nel Gennaio del 2007, ancora piu’ rigido e severo nell applicazione delle regole.

Nel 2007 gli adepti  delle 8 comunita’ erano 113 in Sicilia.

Poche le comunita’  superstiti nel resto d’Italia.

Nel 2007 venivano organizzati diversi ritiri spirituali nei quali nuovi adepti venivano integrati nell’Ordine.

Nell autunno del 2007 si contavano solo 8 comunita’ gnostiche dell’Ordine di Sophia, tutte Siciliane.

Alla fine del 2007 l’Ordine di Sophia rischiava lo scioglimento.

In un convegno tenutosi a Pozzallo a Novembre, si firmava l’accordo tra Templari e Gnostici dell’Ordine di Sophia per la sopravvivenza dei due Ordini.

Il Pezzino rinunciava alla sua carica, come da statuto, a favore della Aloisi che veniva nominata Gran Cavaliere  e Gran Maestra dell Ordine Gnostico Templare di Sophia.

Il Pezzino assumeva cosi’ la carica di Anziano dell’Ordine di Sophia.

Il 2008 segnava la rinascita dell Ordine di Sophia grazie alle innumerevoli attivita’ promosse, organizzate e gestite dalla Aloisi. Volontariato, attivita’ assistenziali, seminari, ritiri spirituali.

Alla fine del 2008 gli adepti salivano nuovamente a 254 in tutta l’Isola.

Anche il 2009 segnava una crescita esponenziale dell Ordine di Sophia che diventava sempre piu’ al femminile. Infatti la Aloisi nomino’ 8 Gran Maestre Provinciali, e 17 Guide Spitituali tutte donne.

Il 22 luglio 2009 al convegno gnostico tenutosi a Palermo, la Aloisi fondeva definitivamente l’Ordine di Sophia con le comunita’ Templari di Palermo che  nel frattempo venivano assorbite perdendo definitivamente l’appellattivo di Templari. 

Novembre 2009, l’Ordine di Sophia; nuove attività spirituali promosse dalla guida Aloisi portavano a nuove iniziazioni gnostiche e quindi ad una costante crescita delle comunità. 

Tutto pero’ svaniva in una grossa e immensa tragedia che colpiva l’Ordine di Sophia direttamente al suo cuore.

Nel mese di Novembre, nel corso di un ritiro spirituale dell ordine, la Gran Maestra Milena Aloisi, ventinovenne, sposata e con una figlia, in preda ad un improvviso mancamento fisico, portata di corsa in ospedale, entrava in coma e moriva subito dopo a causa di una grave emorragia interna provocata da un carcinoma mediastinico.

Veniva celebrato il primo funerale gnostico in Sicilia. Celebrato dall’Anziano Pezzino Nunzio e dal Gran Maestro Giuliani accorsi improvvisamente per il triste evento che sconvolgeva duramente tutto l Ordine Gnostico.

Il 13 dicembre 2009 l’Ordine Gnostico veniva riconsegnato all’Anziano  Pezzino che veniva nominato Gran Maestro Gnostico dell Ordine di Sophia.

La carica di Gran Maestro diventava effettiva dal 1 Gennaio 2010.

Il 22 Gennaio 2010 a Catania si riuniva l’Ordine di Sophia in una Assemblea Regionale. 236 confratelli presenti provenienti da tutte le parti della Sicilia e anche alcune rappresentanze di comunita’ di altre regioni. A organizzare e coordinare l’Assemblea, la consorella Veronica Balestrieri e la guida provinciale di catania Marco Troisi. L’evento segno’ il ritorno alla guida dell’Ordine di Sophia del nostro carissimo confratello e Gran Maestro Nunzio Pezzino dopo la scomparsa della nostra consorella Milena Aloisi.

Il Gran Maestro Pezzino esponeva in un lunghissimo intervento quelle che dovevano essere le basi per potere ripartire, ma soprattutto le linee da seguire per ricompattare tutte le comunita’ dislocate sul territorio siciliano e nazionale. Pezzino trattava nel suo intervento molti temi, tra i quali i testi da adottare, gestione dei corsi di iniziazione, gestione delle iniziazioni, gestione delle attivita’, gestione dei locali, amministrazione dell’Ordine dal livello locale a quello regionale e nazionale. Il Pezzino, con la consueta autorita’ che lo caratterizzava da sempre e che lo  contraddistingueva, illustrava a tutta la confraternita quella che doveva essere la gestione, la struttura e l’organizzazione esecutiva dell’Ordine per l’anno 2010. Lo stesso Pezzino, scioglieva il Consiglio dell’Ordine precedentemente nominato dalla Aloisi e nominava nove nuovi Responsabili Provinciali ed un Vice Regionale. Nessuno dei precedenti veniva riconfermato. Sempre nella stessa occasione, il Pezzino proponeva di spostare la sede legale e spirituale dell’Ordine da Pozzallo a Catania. Lo stesso Pezzino, proponeva la modifica di alcuni punti dello Statuto dell’Ordine al fine di velocizzare e ottimizzare alcuni passaggi burocratici e amministrativi.

L’evento si concludeva con l’iniziazione di 47 nuovi adepti.

In conclusione, il ritorno del confratello Pezzino Nunzio, alla guida dell’Ordine, segnava anche il ritorno alla massima disciplina, alla massima severita’ gestionale, alle quali eravamo gia’ abituati con il confratello Pezzino, ma da quest’anno, alla luce delle decisioni prese durante l’Assemblea, traspariva anche un velo di triste e amara chiusura nei confronti di altre istituzioni religiose, in passato vicine all’Ordine, ma nel contempo anche cause di conflitti interni non indifferenti. Il Pezzino infatti aveva fatto intendere chiaramente, nel suo lungo discorso, che questa parte dell’Ordine sarebbe stata presto sradicata irreversibilmente, facendo allusione ad alcuni confratelli Templari ed esponenti Cristiani di altre religioni.

Lunedi 15 febbraio 2010 a Palermo, nella sede centrale dell’Ordine di Sophia, si teneva una assemblea dei Cavalieri di Sophia. 27 nuovi adepti entravano nell’Ordine per Iniziazione Gnostica. La consorella Arianna Cuore veniva promossa al settimo livello gnostico, assumendo il ruolo di Gran Maestra Regionale. Titolo che veniva reso esecutivo nel prossimo Novembre. Arianna Cuore avrebbe assunto il posto dell’attuale Gran Maestro Pezzino Nunzio per la precedenza femminile. Venivano attivate altre tre comunita’ in provincia di Palermo ed una in provincia di Trapani.

Aggiornamento del 15.02.2010

Nella giornata di oggi 26 maggio 2010 il confratello e Gran Maestro Nazionale dell’Ordine di Sophia Giuliani lascia la sua carica Nazionale per acquisire la carica di Gran Maestro d’Europa davanti ad una commissione formata da oltre 30 anziani. Per meriti acquisiti negli anni dunque il nostro Gran Maestro Giuliani conquista la carica di Gran Maestro d’Europa.

Aggiornamento del 26.05.2010

Nella giornata di oggi 27 maggio 2010 in Italia viene assegnata la carica di Gran Maestro Nazionale al vice del Gabriele, al nostro confratello Pezzino Nunzio. Contestualmente assume la carica di Gran Maestro della Regione Sicilia la nostra consorella Arianna Cuore.

Tutte le comunita’ gnostiche dell’Ordine di Sophia si congratulano con i nuovi vertici dell’Ordine.

Aggiornamento del 27.05.2010

Nel novembre 2010 giorno 8 si tiene a Catania l’incontro di iniziazione in cui la consorella Arianna Cuore viene nominata Gran Maestra Nazionale dell’Ordine di Sophia, ma su richiesta della stessa, tale carica le sara’ affidata in futuro solo dopo che il Gran Maestro Pezzino avra’ concluso la fase di ristrutturazione dell’Ordine a livello Nazionale.

Aggiornamento del 08.11.2010

A dicembre il bilancio dell’Ordine era nettamente in positivo. Nel giro di un anno su tutto il territorio nazionale, l’astuta gestione da parte del nostro Gran Maestro Nazionale Pezzino, porto’ alla definitiva rinascita dell’ordine con oltre 117 comunita’ dislocate su tutto il territorio nazionale e con una intensa tendenza all’espansione territoriale.

Nel Febbraio 2011 la struttura organizzativa promossa e ideata dal Pezzino mostrava tutta la sua stabilita’ e la sua produttivita’.

L’Ordine di Sophia vanta una struttura funzionale telematica, informatica e organizzativa all’avanguardia. Autonomia totale da istituzioni politico sociali. Autonomia gestionale. Autonomia economica e organizzativa.

Il 23 Marzo 2011 segna la data in cui alla consorella Arianna viene assegnata la gestione Nazionale di tutte le comunita’ gnostiche presenti nel territorio italiano. Il Confratello Nunzio dopo sette anni di gestione dell’Ordine lascia definitivamente l’incarico alla consorella Arianna. Il 2 Aprile 2011 la Gran Maestra Arianna convoca tutte le guide spirituali territoriali organizzando la nuova stagione di iniziazioni. Il 5 Giugno 2011 l’anziano Pezzino presenta ufficialmente alla comunita’ gnostica il dogma gnostico che diventera’ il perno centrale della fede gnostica dell’Ordine di Sophia. L’ordine di Sophia con il nuovo dogma si eleva ad un livello spirituale piu’ elevato rompendo i legami con qualsiasi istituzione terrena. La Gran Maestra Arianna condivide pienamente la nuova filosofia spirituale proposta dal Pezzino caratterizzata soprattutto dalla novita’ rappresentata dal concetto di Ascensione Gnostica. Molti i nuovi adepti che il 28 Giugno 2011 a Torino, Cosenza, Palermo e Catania decidono di intraprendere il cammino di ascesa gnostica dell’Ordine di Sophia. Il mese di Luglio 2011 e’ stato caratterizzato da innumerevoli ritiri spirituali organizzati e gestiti molto bene dalla consorella Arianna. Il confratello Pezzino lascia dunque dopo anni di intense lotte e successi la guida delle comunita’ gnostiche. Tutte le comunita’ gnostiche si stringono forti attorno al nostro carissimo confratello Nunzio augurandogli tutto il bene possibile e ringraziandolo infinitamente per tutto quello che ha prodotto in questi anni per tutti noi. Auguriamo alla consorella Arianna un futuro altrettanto ricco di eventi e produttivo per tutti noi.

Aggiornamento del 23.03.2011

Il 15 Luglio 2011 la consorella Arianna convoca il primo Incontro Nazionale di tutti gli Gnostici dell’Ordine di Sophia segnando l’inizio dell’Era di Arianna.

In tale incontro, assente per la prima volta il Pezzino alla consorella Arianna Cuore si conferiva il potere esecutivo e organizzativo dell’Ordine. Nello stesso incontro altri 24 adepti furono iniziati come Cavalieri di quint’ordine. 113 le comunita’ gnostiche attive sul territorio nazionale.

Il 22 Dicembre 2011 durante il convegno nazionale del Movimento Gnostico tenutosi a Catania, la consorella Arianna Cuore lascia la gestione Nazionale dell’Ordine al confratello Nunzio Pezzino causa problemi famigliari. Nello stesso incontro si ufficializza lo scioglimento di tutte le comunità templari gnostiche presenti sul territorio nazionale.

Aggiornamento del 22.12.2011

Il 03 Gennaio 2012 si contano 117 comunità gnostiche dell’Ordine di Sophia presenti su tutto il territorio Nazionale.

Il Gran Maestro Europeo Gabriele Giuliani il 16 Gennaio 2012 viene nominato Gran Maestro Maximus dal consiglio degli Anziani.

Il 14 Luglio 2012 il nostro Gran Maestro Nunzio Pezzino viene nominato ufficialmente Sacerdote Nazionale della Chiesa Gnostica Universale d’Italia.

Il 17 Luglio 2012 moriva il Gran Maestro Maximus Gabriele Giuliani lasciando alla Chiesa Gnostica Italiana un estimabile bagaglio di conoscenze.

Viene rivista tutta l’organizzazione interna del Movimento Gnostico che diventa a tutti gli effetti Comunità o Chiesa Gnostica. Scompare la figura del Gran Maestro che viene sostituita dalla figura della semplice Guida. Vengono eliminati molti riti templari fino a quell’istante presenti all’interno dell’Ordine. Viene semplificata tutta la gestione amministrativa della Comunità.

Nel 2014 la nostra Guida, il confratello Nunzio, lascia la Sicilia per trasferirsi in Trentino Alto Adige per motivi famigliari.

La chiesa gnostica viene gestita fino al 2016 dalla consorella Michela Schillaci.

Al 31 Luglio 2016 si contano 36 piccole comunità sparse in tutta l’Italia.

L’organizzazione nazionale non esiste più.

L’Organizzazione Regionale esiste solo in Sicilia e in Calabria.

Il 13 Agosto 2016 Michela Schillaci lascia la carica di Guida Nazionale che non verrà presa da nessun altro confratello.

Ultimo aggiornamento il 14 Agosto 2016 a cura di Michela Schillaci.

Il 20 settembre 2017 ufficialmente risultano attive soltanto 12 comunità sparse.

Non ci sono più guide regionali e nè guide provinciali.

Ultimo aggiornamento il 20 settembre 2017 a cura di Michela Schillaci.

Nel Gennaio 2019 l’ex Guida Nazionale Pezzino, dopo sette anni di inattività, decide di rifondare la Chiesa Gnostica per riportarla agli antichi splendori!!!!

Vengono apportate nuovi cambiamenti.

Vengono eliminate tutte le gerarchie e regole interne….ereditate dalla fusione con i Templari tra gli anni 1990 e 2000.

Le comunità assumono adesso il ruolo di rifugi e dimore per tutti gli pneumatici dispersi nel mondo arcontico.

Viene progettato il Primo Portale Gnostico sulla Rete come mezzo per raggiungere tutti i confratelli e consorelle Pneumatici.

Si decide pertanto di ripartire nuovamente con una nuova fondazione e organizzazione gnostica, molto più semplificata e concreta rispetto al passato.

Nel mese di Marzo 2019 viene restaurato e rinnovato il vecchio sito della Chiesa Gnostica e trasferito all’indirizzo definitivo www.chiesagnostica.org, che diventa ufficialmente il Portale Gnostico.

Il 25 Giugno 2019 viene finalmente ultimata la nuova piattaforma gnostica www.chiesagnostica.org

Nel 01.07.2019 viene creato il Forum della Comunità Gnostica per tutti i confratelli e consorelle.

Successivo Fonti Patristiche

Lascia un commento